Vogliamo esserti sempre vicino e il nostro Customer Care risponde 24 ore 365 giorni l'anno. Per i tuoi quesiti di Cultura Finanziaria o per raccontarci la tua esperienza di trader o investitore chiama 0230332800 oppure manda un sms o un whatsapp al 3208756444

La Dragonfly doji: ecco come sfruttare il pattern

Ultima ora

Il più efficace insegnante di trading

Epoca di sbandieratori Due variabili misurano la redditività di un sistema di trading, oltreché la sua oggettiva sostenibilità. Sono: il percent profitable, la quantità percentuale...

Zero Volumetrico, il grande segreto degli istituzionali

Come un passaggio obbligato Molti studi statistici, in modo più o meno fantasioso, hanno puntato la loro attenzione sul mese di gennaio.   La...

Scelti per te

La strategia delle 16 settimane di Thomas Gebert

Guadagni sul mercato azionario ogni 16 settimane È possibile battere il DAX sul lungo termine se si investe per meno...

Analisi del volume per professionisti

Profondità di mercato, DOM e livello dei prezzi La maggior parte dei trader che ha sentito parlare dell’analisi del volume...

Tradare con le medie mobili

Tradare con successo con l’indicatore più popolare Le medie mobili (moving average o MA) sono di gran lunga gli strumenti...

Riceviamo da Money.it e pubblichiamo per i nostri lettori

La trattazione sulle candele doji svolta a cura di Money.it continua con il quarto e ultimo modello: la Dragonfly doji.

Questo pattern è composto da una singola barra che presenta un’apertura uguale alla chiusura, nessuna ombra superiore e una lunga lower shadow. A prima vista, tale modello assomiglia all’Hammer o a una Pinbar bullish: in effetti le implicazioni sono simili, in quanto la Dragonfly Doji è di norma localizzata in un downtrend e ne indica la potenziale inversione.

Quando si parla di Doji, è sempre bene ricordare che queste hanno maggiore validità quando si trovano all’interno di una conformazione a più candele, ma anche se si presentano da sole sono un segnale da non sottovalutare, soprattutto quando si trovano in corrispondenza di top o bottom di mercato rilevanti o nei pressi di supporti e resistenze importante.

Operativamente, si potranno valutare delle strategie di natura long al momento della salita al di sopra del “corpo” della barra, con stop loss localizzato sotto i suoi minimi e target calcolato con un rapporto di rischio/rendimento di almeno 1:1,50.

Dalla Redazione di TRADERS’ Magazine

Abbonati a Traders' Magazine Italia

A partire da 63€/10 mesi

Riceverai ogni mese la versione digitale, cartacea o Twin (cartacea+digitale) di TRADERS’ Magazine

Webinar

Articoli Correlati