Vogliamo esserti sempre vicino e il nostro Customer Care risponde 24 ore 365 giorni l'anno. Per i tuoi quesiti di Cultura Finanziaria o per raccontarci la tua esperienza di trader o investitore chiama 0230332800 oppure manda un sms o un whatsapp al 3208756444 o manda una email a info@traders-mag.it

Perché il Trust è la soluzione

Newsletter del settimanale

Altrimenti ci sarebbero i dinosauri

“I have to give a lot of “maybe” answers in my world and they are never well received”. Devo rispondere...

Diversifica il tuo portafoglio

Una strategia redditizia per le materie prime I mercati hanno i loro modelli stagionali e ciclici, con configurazioni rialziste alternate...

Le 10 principali fonti di stress degli italiani in uscita dalla pandemia

Riceviamo da Allurion Technologies e pubblichiamo per i nostri lettori Un sondaggio nazionale rivela le 10 principali fonti di stress...

Il mondo è in una guerra digitale

Cambio di paradigma nella geopolitica La geopolitica descrive le interazioni tra eventi politici ed economici. La disputa tra Cina e...

La cultura spazia in rete attraverso 7 forme d’arte. E non solo. (3° e ultima parte)

Il ‘Cross Border Project’, la web serie ‘SIE7E’, gli episodi di ‘VideoDante’ e ‘La via della seta’ Nello scorso articolo,...

Ultima ora

Una grande lezione di trading live

È anche una lezione di vita Non lo facciamo spesso. Anzi non lo facciamo quasi mai.   Ma stavolta è diverso. Un metodo di trading...

Il Forex? Ormai va tutto in laterale…

La doppia sfida vinta Sembra un’era geologica fa: ma nel 2018 e soprattutto nel 2019, parlammo spesso su queste colonne,...

Scelti per te

Profitto invece di speculazione

Roland Ullrich Roland Ullrich lavora da 20 anni nel business delle equity nelle più grandi banche di Francoforte, Londra e...

Il paradosso del rischio

Selezionare titoli secondo i princìpi del basso rischio In questa strategia d’investimento, viene utilizzata l’anomalia del basso rischio per ottenere...

Il successo inizia nella mente

La psicologia del trading nel mercato azionario I potenziali trader di borsa sono convinti di poter affrontare completamente da soli...

Professione Trustee (fiduciario)

Il Trust è un istituto molto antico: i crociati inglesi che lasciavano le loro proprietà terriere per andare a combattere e spesso a morire in terra santa, nominavano il fiduciario che potesse gestire i beni in loro assenza. Era nato il Trust, e parliamo di più di circa 900 anni fa.

È un istituto giuridico non sempre gradito ai governi. Lo stato italiano lo consente, senza normarlo direttamente, ma rifacendosi alla convenzione dell’Aia, sottoscritta nel 1985. Un bizantinismo per fare in modo di tollerare senza promuovere, affinché se ne parli il meno possibile.

Tutto ciò che è flessibile permette di essere utilizzato in molti modi. E questo terrorizza gli stati con una concezione centralista o dirigista e poco inclini alla liberalità. L’Italia, in questo senso, è sicuramente nelle prime posizioni.

In realtà, ciò che forse non sapevi, è che il trust può essere uno strumento a disposizione del grande Pubblico, che sicuramente lo conosce poco, perché c’è una sorta di volontà superiore che vuole si conosca poco.

Come sai, a noi piace molto andare a fondo delle cose, nell’interesse dei lettori: e per parlare del trust come strumento a disposizione degli investitori e dei trader, abbiamo conosciuto ed invitato un Trustee professionista.

Vale a dire un fiduciario che da molti anni amministra un gran numero di Trust per conto di altrettanti disponenti: come professione e come passione, e questo ci è piaciuto tanto di lui.

Lo abbiamo invitato a spiegarci che cosa è un Trust: non un giornalista, non un professore, non uno che raccontasse che cosa è il trust, ma uno che vivesse veramente e ogni giorno la realtà dei Trust. E che quindi ci ha potuto illustrare concretamente come il trust può esserci utile per la nostra vita di trader ed investitori.

Con un pizzico di orgoglio, abbiamo scoperto uno dei massimi esperti italiani della materia: è Donato Parete, e ha salito sul palcoscenico virtuale dei nostri webinar giovedì 19 novembre scorso alle ore 10. Un’occasione irripetibile per ascoltare un grande esperto in una materia che non possiamo rinunciare a conoscere. Clicca per iscriverti e vedi la registrazione di grande Cultura Finanziaria.

P.S.: Ti ho spiegato la ragione per cui il Trust è poco conosciuto: perché lo Stato dirigista ne ha il terrore e fa di tutto perché non se ne parli troppo. È un terrore ingiustificato, determinato da atteggiamenti antistorici e pregiudizievoli. Noi vogliamo uno stato liberale: e pensiamo che conoscere è un diritto inalienabile. Il Trust è un istituto che devi conoscere: e non solo dal punto di vista giuridico, ma nel suo utilizzo pratico e concreto, per capire come la tua professionalità di trader o investitore può trovarvi un giovamento. Non è cosa per ricconi sfondati. Non è per tutti, ma è per molti. Clicca per iscriverti e vedi la registrazione.

Maurizio Monti

 

Editore TRADERS’ Magazine Italia

Abbonati a Traders' Magazine Italia

A partire da 63€/10 mesi

Riceverai ogni mese la versione digitale, cartacea o Twin (cartacea+digitale) di TRADERS’ Magazine

Webinar: clicca per iscriverti gratis

Articoli Correlati