Vogliamo esserti sempre vicino e il nostro Customer Care risponde 24 ore 365 giorni l'anno. Per i tuoi quesiti di Cultura Finanziaria o per raccontarci la tua esperienza di trader o investitore chiama 0230332800 oppure manda un sms o un whatsapp al 3208756444 o manda una email a info@traders-mag.it

Trada le bandiere collaudate

Newsletter del settimanale

Ultima ora

Scelti per te

Fai trading semplicemente con i modelli di prezzo

I modelli grafici mostrano lo sviluppo delle emozioni dei partecipanti al mercato e forniscono idee di trading con una probabilità potenzialmente alta, con obiettivi di prezzo chiari e una buona base per la gestione del rischio. Ma i modelli da soli non producono necessariamente risultati coerenti. L’emergere di un pattern grafico indica semplicemente al trader che un risultato è più probabile di un altro. In altre parole, i pattern grafici indicano che potrebbe esserci un potenziale di trading. Uno dei modelli che indicano tale potenziale è la bandiera.

La caratteristica principale di un buon pattern grafico è l’affidabilità. Perché dovremmo essere interessati a un modello grafico che è valido solo il 30 percento delle volte? Avremmo una migliore possibilità se lanciassimo una moneta. Come “filtro delle prestazioni” abbiamo bisogno di schemi grafici che abbiano una probabilità del 70% o più che si sviluppino come previsto. Detto questo, il numero di modelli utili scende a una manciata.

Il pericolo di tradare secondo schemi è sempre quello di costruire castelli in aria. Invece di vedere ciò che è reale, tendiamo a vedere ciò che vogliamo vedere. A parte anni di pratica e rigida disciplina, ci sono pochi modi efficaci per rompere l’abitudine di guardare attraverso gli occhiali rosa. Ma possiamo migliorare il riconoscimento dei modelli se siamo più precisi su ciò che stiamo cercando esattamente.

Per fare un confronto: un’auto ha quattro ruote, un motore e spazio per i passeggeri. Sebbene questa definizione ampia escluda alcuni veicoli, non ci aiuta a trovare l’auto giusta per la nostra famiglia. Per arrivare a una decisione di acquisto utilizzabile, dobbiamo specificare l’auto che stiamo immaginando in modo più preciso. Lo stesso vale per il riconoscimento di pattern nei grafici. Sono necessarie definizioni molto precise per ridurre la soggettività e per selezionare modelli che sembrano quasi uguali con una bassa probabilità di successo.

La bandiera rialzista
Uno dei migliori schemi grafici è la bandiera rialzista sul grafico giornaliero (vedi figura 1). Inizia con la cosiddetta asta della bandiera e termina alla sua estremità superiore. L’asta della bandiera è creata da un brusco movimento di prezzo che dura fino a cinque giorni in una direzione in cui nel frattempo non si sono verificate battute d’arresto significative. La bandiera stessa si forma quando l’entusiasmo per un titolo è diminuito. Allo stesso tempo, ci sono pochi venditori perché la maggior parte dei trader vuole mantenere le posizioni acquisite di recente. I prezzi si stanno muovendo un po’ al ribasso nel complesso, ma l’immagine mostra chiaramente che viene mantenuto un intervallo di trade costante.

Per identificare il modello, ci aspettiamo da due a tre punti per testare una linea di tendenza al ribasso. Di solito sono necessari almeno tre giorni per la conferma. Una volta tracciata la linea di tendenza liscia superiore, cerchiamo la potenziale linea di tendenza parallela per definire il limite inferiore del modello. Per fare ciò, prendi semplicemente la linea di tendenza superiore e traccia un parallelo nel modello risultante utilizzando l’ultimo minimo. Per entrare nella linea di tendenza, non dobbiamo aspettare che compaiano due o tre minimi, ma invece utilizzare un singolo minimo per determinare la posizione della linea di tendenza parallela inferiore.

È anche importante affrettarsi a piantare la linea di tendenza inferiore. Perché in un mercato rialzista veloce, il modello può svilupparsi in soli tre-cinque giorni. A volte compaiono solo due punti più bassi e se aspettiamo un terzo perdiamo l’opportunità di uscire in cima. Se quindi tracciamo una linea di tendenza parallela inferiore sulla base della linea di tendenza superiore confermata, abbiamo il vantaggio di riconoscere il modello in tempo utile prima che i movimenti dei prezzi ricomincino. Lo sviluppo del modello può richiedere da tre a cinque giorni. In questo caso abbiamo punti aggiuntivi per confermare le linee di tendenza superiore e inferiore.

Entrata, gestione delle posizioni e uscita
I trader aggressivi acquisteranno il titolo nel momento in cui si avvicina alla linea di tendenza inferiore. Coloro che agiscono in modo più conservativo aspettano che i prezzi sfondino la linea di tendenza superiore e quindi confermino il modello.

Lo stop loss iniziale è posto un tick sotto la linea di tendenza inferiore. Questo dà al corso spazio per svilupparsi entro i confini del modello. Se il modello mantiene la sua tendenza al ribasso, la linea di tendenza abbasserà lo stop perché non vogliamo essere stoppati finché il modello non si sarà completamente sviluppato. Quando si abbassa lo stop, assicurarsi di non superare il rischio del due percento del capitale di trading.

Fino a che punto la bandiera può scendere prima che il trade debba essere abbandonato? Non ci sono regole generali per questo. Tuttavia, uno dei segnali di uscita sta scendendo al di sotto della linea di tendenza inferiore. L’esperienza ha dimostrato che questo modello richiede dai cinque ai dieci giorni per svilupparsi completamente. Dopo dieci giorni perde il suo significato. Se la linea di tendenza superiore continua a diminuire, non solo diminuiscono la probabilità di successo, ma anche il potenziale di profitto perché diminuisce anche il punto di uscita calcolato.

Per determinare il prezzo target, viene prima calcolata la distanza dalla base dell’asta della bandiera alla sua punta. Questo valore viene quindi proiettato verso l’alto quando si rompe il modello a bandiera. Ne risulta l’obiettivo minimo, che in molti casi viene superato. Il breakout è spesso rapido e con un gap sopra la parte superiore della linea di tendenza della bandiera. Questo è uno svantaggio per i trader conservatori perché devono seguire il corso quando entrano.

Tuttavia, a volte i breakout si spostano solo lateralmente, suggerendo che la formazione abbia perso momentum. Si consiglia di chiudere tali operazioni e accontentarsi di un profitto minore perché la probabilità di successo è diminuita. Le operazioni sono ancora redditizie, ma ci sono meno possibilità che raggiungano l’obiettivo di profitto.

Più l’immagine del grafico corrisponde a una formazione ideale, maggiore è la probabilità che il trade si sviluppi come previsto. Il modello di bandiera si verifica soprattutto nei mercati veloci, non è un modello lento che richiede settimane per svilupparsi. Questo è il motivo per cui le bandiere sui grafici settimanali hanno un’affidabilità notevolmente inferiore.

Conclusione
I pattern a bandiera sono altamente raccomandati per gli swing trade a breve termine basati su grafici giornalieri. Questo metodo offre potenziali operazioni con un’alta probabilità di un buon profitto con una gestione del trade relativamente semplice. Un altro vantaggio è che il rischio può essere chiaramente definito. Tuttavia, è necessario assicurarsi che la bandiera si sviluppi nel modo più ideale possibile. Inoltre, i trader devono essere pronti a chiudere le operazioni che non si sono sviluppate dinamicamente dopo dieci giorni.

Dalla Redazione di Traders’ Magazine

 

Abbonati a Traders' Magazine Italia

A partire da 63€/10 mesi

Riceverai ogni mese la versione digitale, cartacea o Twin (cartacea+digitale) di TRADERS’ Magazine

Webinar: clicca per iscriverti gratis

Articoli Correlati