Le tre fasi di una tendenza secondo la Teoria di Dow

Ultima ora

Il portafoglio del buon Padre di famiglia

Una storia che deve finire   I mercati sono fenomeni complessi da interpretare. Più che cercare di prevederli, vanno...

Pierino e l’America Great Again

Grande, grande, grande Donald Trump è andato in visita alla fabbrica della Ford. Difficile pensare a qualcosa di più americano della...

Scelti per te

Performance Booster: successo con la gestione tattica del rischio ( 2 Parte )

Il prossimo passo evolutivo per i daytrader Nella prima parte della nostra serie di strategie di attacco (TRADERS´ 07/2019; disponibile...

NUOVA GESTIONE DEL RISCHIO PER TRADER

Terza generazione di RMS: meno rischio e più ritorni   Successo con la strategia del piano di attacco Ogni trader con l’esperienza...

Questi sono i sette migliori indicatori e strumenti

Trend-trading di successo Nel trading, è molto importante saper leggere la struttura del mercato, lo stato emotivo e l'equilibrio tra...

Riceviamo da Money.it e pubblichiamo per i nostri lettori

La trattazione degli argomenti di analisi tecnica svolta a cura di Money.it prosegue con il secondo principio della classica Teoria di Dow, la quale mette in luce come le varie tendenze si sviluppino in tre fasi diverse tra loro: accumulazione, partecipazione e distribuzione.

La fase di accumulazione è quella in cui un trend nasce. È difficilmente identificabile in quanto il più delle volte viene scambiata per una semplice correzione della tendenza precedente. In questo periodo, le cosiddette “mani forti” entrano a mercato.

La fase di partecipazione, come indica il nome, è il momento in cui l’inizio di una nuova tendenza viene recepita anche dagli altri operatori del mercato. Si sviluppa con una prosecuzione dell’impulso avviato nella fase di accumulazione. Qui iniziano ad attivarsi le strategie di trend-following: i prezzi tendono ad avere una direzionalità più accentuata.

La terza e ultima fase, quella di distribuzione, si ha al culmine di una tendenza. L’avanzata dei prezzi inizia a rallentare fino a fermarsi. Le “mani forti” iniziano a liquidare le loro posizioni. In questa fase finale di una tendenza può montare un eccesso di euforia, fomentato dalle notizie sensazionalistiche date dai media relativamente allo straordinario rialzo (o ribasso) di un certo asset.

Dalla Redazione di TRADERS’ Magazine

Abbonati a Traders' Magazine Italia

A partire da 63€/10 mesi

Riceverai ogni mese la versione digitale, cartacea o Twin (cartacea+digitale) di TRADERS’ Magazine

Webinar

UniCredit

Happy borsa

Directa

Articoli Correlati