Timing Passivo VS Attivo

Ultima ora

L’Italia del futuro? è questa

Il prossimo miracolo economico    Già, il futuro. E chi è in grado di prevederlo? Disegnare scenari, questo è possibile. E pensare...

Che cosa ci racconta il Vix

Venti anni in un grafico Nel periodo a ridosso della grande crisi delle dot.com, il Vix, l’indice della volatilità, noto anche come...

Scelti per te

Uscire dal triangolo

Le strategie semplici possono avere molto successo I triangoli sono fra gli schemi più comuni nel trading. Scoprite i fondamentali...

Ecco come i professionisti guadagnano con i premi al rischio sulla volatilità

Marc Gerritzen La volatilità è una classe di asset molto giovane che attira sempre più investitori in confronto alle equity,...

Procedure di Risoluzione di una Controversia

Cosa fare in caso di controversie con una banca o un broker? Molti problemi potrebbero già essere evitati con una...

Gli investimenti passivi sono giustamente apprezzati dagli investitori, in quanto rappresentano un modo economicamente vantaggioso di partecipare ai vari mercati di tutto il mondo. Tuttavia, non bisogna dimenticare che ci sono anche svantaggi che a prima vista non sono evidenti. Tra questi figurano soprattutto le entrate e le uscite di azioni che non sono in linea di massima tempestive.

Date un’occhiata ai due esempi del grafico. Qui è chiaro che non si tratta solo di una tempistica ottimale. Anche un trader attivo potrebbe aver realizzato una perdita con corrispondenti operazioni long e short, ma certamente non così grande. Quindi, per i prodotti dell’indice, dobbiamo essere consapevoli che alcuni aggiustamenti compositivi avverranno a prezzi irrisori.

Infatti, anche gli investimenti in indici puri sono soggetti a cambiamenti regolari al variare dell’indice sottostante. Indici come l’S&P 500 non sono altro che un piano lento e a lungo termine che segue le tendenze del rispettivo Index Committee. Mentre alcuni turni sono dovuti ad acquisizioni, la maggior parte di essi si basa su una recente performance superiore alla media o su una performance scadente dei rispettivi titoli. E questa è, in ultima analisi, la causa del cattivo momento, dal momento che le azioni precedentemente aumentate sistematicamente devono essere acquistate e le azioni precedentemente cadute devono essere vendute. Tutto sommato, questo ha senso a lungo termine sotto gli aspetti che seguono le tendenze, ma per alcune posizioni può anche essere molto sfavorevole.

Ma i problemi di tempo descritti sono esattamente la ragione per cui può essere utile per tradare attivamente. Qui si hanno a disposizione strumenti individuali in cui è possibile entrare o uscire in qualsiasi momento invece di essere vincolati da regole di indice esterne. Ad esempio, è possibile impostare una strategia che segue la tendenza anche per azioni selezionate. Sta a voi decidere se volete intraprendere questo sforzo e il rischio associato. Ma una cosa è certa: con un prodotto indice, non otterrete mai una performance superiore a quella di mercato. Nel trading attivo, tuttavia, questo è possibile!

 

Ivaylo Ivanov

Ivaylo Ivanov è un trader professionista e fondatore di MarketWisdom.com. È anche autore e coautore di vari libri di trading in lingua inglese. www.ivanhoff.com, Twitter: @ivanhoff

Abbonati a Traders' Magazine Italia

A partire da 63€/10 mesi

Riceverai ogni mese la versione digitale, cartacea o Twin (cartacea+digitale) di TRADERS’ Magazine

Webinar

UniCredit

ATFX

Directa

Articoli Correlati