Vogliamo esserti sempre vicino e il nostro Customer Care risponde 24 ore 365 giorni l'anno. Per i tuoi quesiti di Cultura Finanziaria o per raccontarci la tua esperienza di trader o investitore chiama 0230332800 oppure manda un sms o un whatsapp al 3208756444 o manda una email a info@traders-mag.it

Ritorno dell’ottimismo o inversione catastrofica?

Newsletter del settimanale

Ultima ora

Scelti per te

120 anni di storia

L’anno è partito all’insegna di un presunto ed apparente ottimismo sulle borse mondiali.
 
Le borse europee, in testa Eurostoxx e Dax, continuano a registrare favolose performance che non ricordavamo da molto tempo.

Gli americani stanno seguendo a ruota. Il future dell’S&P500, ieri sera, finiva la seduta sotto quota 4000, intorno a 3990.
 
A quota 4000 viaggia la media mobile a 200.
 
Sulla scadenza di venerdì 13 gennaio, c’è un numero eccezionale di call negli open interest a quota 4000, circa il triplo di quelle presenti nella scadenza tecnica del terzo venerdì del mese.
 
In teoria è un muro di quelli duri da rompere.
 
Sul Dax, con volumi ovviamente molto diversi, i muri delle opzioni call sono caduti uno dietro l’altro. Siamo ormai al muro dei 15.000/15050.
 
Questa euforia prima di un dato fondamentale come quello dell’inflazione americana, che verrà pubblicato oggi alle 14.30, è quasi sospetta.
 
Il dato sull’inflazione è atteso al 6.5% su base annua, in diminuzione significativa rispetto al 7.1% del mese precedente.
 
L’inflazione “core”, cioè sgravata del cibo e del carburante, è prevista in aumento di uno 0.3% nel mese di dicembre: questo dato è il più importante per le valutazioni che dovrà fare la Fed nella riunione prossima, che si concluderà con il comunicato e la relativa conferenza di Powell alle ore 20 dell’1 febbraio.
 
Il picco dell’inflazione sembra essere alle spalle, nondimeno è difficile valutare se il rallentamento della stessa è in linea con le aspettative della FED. Se così fosse, il prossimo aumento dei tassi, nella riunione di cui sopra, potrebbe limitarsi allo 0.25%, piuttosto che lo 0.50% previsto dagli analisti fino a due settimane fa.
 
Questo è ciò che sembra.
 
Nondimeno, il dato di oggi è essenziale per riuscire a mantenere una visione sostanzialmente ottimista. Un dato negativo rispetto alle aspettative potrebbe essere, a nostro avviso, disastroso come impatto emotivo immediato sui mercati.
 
Nei nostri timing, vedevamo una inversione dei mercati in probabile direzione ribassista, proprio in questi giorni. Al momento c’è stato solo rialzo. Può consolidarsi e proseguire o invertire, anche violentemente, ora.
 
Nel nostro canale webinar, c’è un evento importante: ancora per un giorno puoi approfittare di una grande lezione di Cultura del modello di trading di Wyckoff, aggiornato con le metodologie e le tecnologie più recenti.
 
Clicca per iscriverti e vedi la registrazione.

P.S.: 120 anni di storia di Wyckoff: una grande tradizione rivista sotto la lente dei mercati contemporanei, rispettandone i principi di base con gli occhi dei mercati dei nuovi anni venti.
 
Clicca per iscriverti e vedi la registrazione.

Ora c’è www.segnalidiborsa.com , la tua WebinarTV 24 ore, 365 giorni l’anno. È gratis, c’è sempre, quando tu lo vuoi e ti informa con un canale telegram di ogni nostro webinar che viene annunciato o pubblicato.

Hai quattro webinar contemporanei costantemente in onda, puoi scegliere i webinar in archivio per argomento, o ascoltare i nostri interventi dove siamo ospiti di altri.

Iscriviti al canale, sarai sempre sintonizzato con noi:

è un portale dell’Istituto Svizzero della borsa.

 

 

 

Maurizio Monti

  Editore TRADERS’ Magazine Italia

Abbonati a Traders' Magazine Italia

A partire da 63€/10 mesi

Riceverai ogni mese la versione digitale, di TRADERS’ Magazine

Webinar: clicca per iscriverti gratis

Articoli Correlati