Non inseguire un movimento!

0
80

Un errore standard dei trader giornalieri

Immagina un trader alle prime armi che cerca di inseguire un’operazione che è già in movimento. Non ce la fa perché non riesce a trovare un ingresso significativo. I neofiti spesso vogliono fare un trade a qualsiasi prezzo. Sfortunatamente, dimenticano che l’inseguimento non rientra nel loro piano di trading.

Perché i trader inseguono un movimento?

I daytrader sono solo umani e talvolta aspettano per ore una buona opportunità. Questo può darti sui nervi. Immagina di interrompere la sessione di trading per prepararti un caffè dopo aver aspettato per ore. All’improvviso una notizia sorprende il mercato e il prezzo accelera. Hai aspettato così a lungo un movimento di prezzo attuabile e ora stai perdendo l’opportunità. Guardi il corso quasi con rabbia e cerchi un modo sensato per entrare. Ma lui non collabora, perché il movimento continua all’infinito…

La causa principale dell’inseguimento sono le emozioni del trader, solitamente una combinazione di avidità e impazienza. Soprattutto i principianti non possono farcela se hanno perso l’ingresso di un buon affare. Inoltre, non hanno ancora un piano di trading sofisticato che ricordi loro di evitare azioni stupide. Preferiscono invece inseguire grandi movimenti e calcolare quanti profitti hanno perso. L’inseguimento diventa un disastro quando il momentum diminuisce e il prezzo crolla. Il cacciatore pensa che si tratti solo di un breve pullback, ma in realtà il mercato ha cambiato direzione. Il risultato: una perdita ancora maggiore.

F1) Apertura delle contrattazioni con il future DAX nel grafico a 15 minuti
Qui puoi vedere il tipico esempio di uno short trade mancato. Alle 9:00 il trader vede il prezzo rompere il supporto a 14.360 punti. Poiché il supporto ha spesso funzionato bene in passato, si aspetta che il prezzo almeno combatta per mantenerlo. Presume quindi che il prezzo salirà nuovamente e toccherà nuovamente il livello del precedente supporto. Il piano è che il supporto diventi resistenza e quindi il prezzo rimbalzi più in basso. Quindi ingresso short a 14.350 punti. Ma il prezzo non ritorna più al suo precedente supporto e crolla nel breve termine. Non vi è alcuna possibilità per il trader di entrare nel movimento al ribasso con un buon rapporto rischio/rendimento. Non vale affatto la pena inseguirlo.
Fonte: www.amibroker.com

Perchè contro l’inseguimento?

1. L’obiettivo di profitto iniziale diminuisce se il prezzo è già in momentum. Se prima esiste un piano di trading, il rapporto rischio/rendimento peggiora.

2. Inseguire significa fare trading emotivamente. Quando le cose sono frenetiche, il tasso di errore aumenta automaticamente. Guarda l’addestramento di un’unità militare d’élite. I processi vengono praticati così spesso che il pensiero diventa superfluo. I soldati sanno che nel ritmo frenetico della battaglia è impossibile pensare con lucidità. Ecco perché cercano di automatizzare i loro processi.

3. A rigor di termini, l’inseguimento è il risultato di una mancanza di disciplina. In tal modo, stai essenzialmente ammettendo che i trader professionisti hanno un vantaggio su di te e che non puoi sopportare la pressione psicologica. Ma la causa più importante è il fatto che i principianti spesso hanno la sensazione di perdere denaro con ogni operazione non fatta. Questa è pura psicologia del trading.

Come uscire dal circolo vizioso?

Soprattutto i principianti devono fare i compiti prima del loro primo trade. Hai bisogno di un piano di trading concreto. Il punto è questo: il piano deve tenere conto anche delle sorprese. Gli errori di trading non sono così gravi se sei preparato. Un piano potrebbe assomigliare a questo: studiare la tendenza generale al livello temporale successivo più elevato. Quando il mercato è forte, scommetti sull’aumento dei prezzi; se è debole, vai short. Ogni piano di trading dovrebbe essere testato prima del trading dal vivo per vedere se funziona. Il modo più semplice ed efficace per farlo è con un conto demo. Non fai trading con soldi veri, ma se hai ottenuto buoni risultati in poche settimane e hai controllato attentamente il tuo piano di trading, sei pronto per il trading dal vivo. Una regola non deve mai essere infranta: elaborare il piano, fidarsi di esso e seguirlo incondizionatamente. Non disperare subito se qualcosa non funziona subito. La vera disciplina è attenersi rigorosamente al piano. Dopo un po’ di tempo capirai che la disciplina è la cosa più importante nel trading. Avere un piano non significa che sia possibile una percentuale di successo del 100%. Un piano specifica anche cosa fare se la posizione aperta si trasforma in perdita. I principianti del trading in particolare devono imparare ad essere sempre pazienti. Se non hai mai guidato una bicicletta prima, non essere così arrogante da partecipare ad una gara ciclistica. La probabilità di perdere o, nel peggiore dei casi, causare addirittura un incidente è molto alta. È lo stesso con il trading. Esercitati passo dopo passo prima di imboccare la corsia di sorpasso. Quando crei un piano di trading, è improbabile scrivere di poter inseguire un prezzo. È molto probabile che si escluda questa possibilità per ragioni di buon senso. Pertanto, acquisisci la disciplina necessaria per lasciare semplicemente andare un’operazione mancata. La prossima occasione arriverà sicuramente. Se tutti i principianti si esercitassero abbastanza fino a perfezionare il loro piano di trading, i professionisti non avrebbero vita così facile. Se incontri un professionista del trading con rendimenti eccezionalmente elevati, puoi presumere che operi in un’area del mercato con molti trader alle prime armi. Gli alti profitti del professionista corrispondono alle alte perdite del principiante.

Conclusione

Per i nuovi trader che sono all’inizio di quella che si spera sarà una carriera di successo, l’inseguimento è piuttosto pericoloso. Tutti i principianti sono molto emotivi e aspettano che i profitti del mercato azionario cadano loro in grembo. Sfortunatamente, questo non corrisponde alla realtà. Che ti piaccia o no, hai bisogno di un piano di trading. La caccia è solo per dilettanti. Senza un piano di trading, puoi anche trasferire i tuoi soldi direttamente ai professionisti.

Dalla Redazione di Traders’Magazine