Vogliamo esserti sempre vicino e il nostro Customer Care risponde 24 ore 365 giorni l'anno. Per i tuoi quesiti di Cultura Finanziaria o per raccontarci la tua esperienza di trader o investitore chiama 0230332800 oppure manda un sms o un whatsapp al 3208756444 o manda una email a info@traders-mag.it

Trading sulle tendenze paraboliche

Newsletter del settimanale

Ultima ora

Scelti per te

Modelli caratteristici con data di scadenza

Nei mercati più vecchi e più lenti, il compito principale era identificare la natura dell’attività di tendenza di un titolo e quindi sviluppare un approccio appropriato al trading. Una volta completata l’analisi, c’erano pochi motivi per cambiare il piano di trading. La disciplina del trading è stata sviluppata attorno a un’attenta aderenza al piano di trading. La maggiore volatilità dei mercati moderni ha cambiato il modo in cui è pianificato il trading e anche la necessaria disciplina per “sopravvivere”.

Oggi dobbiamo essere in grado di riconoscere le circostanze mutevoli ed essere pronti a modificare rapidamente un piano di trading per riflettere la natura capricciosa del trading. Questo è spesso necessario quando si sta sviluppando una tendenza.

Una tendenza parabolica non solo rappresenta dei cambiamenti nel tipo di tendenza, ma descrive con la sua forma anche l’andamento dei prezzi. Questo può essere visto più chiaramente nei grafici giornalieri, ma questa analisi si applica anche in modo simile al trading intraday. Il vantaggio principale di un trend parabolico è il modo in cui viene posto un limite di tempo allo sviluppo del trend. Di conseguenza, il piano di trading ora ha una data di scadenza stabilita che i trader utilizzano per ottenere uscite migliori quando aumenta la probabilità che il trend crolli.

Caratteristica
La tendenza parabolica riflette l’accelerazione dell’attività dei prezzi (figura 1). La curva inizia come una linea quasi orizzontale, con la curvatura che aumenta esponenzialmente con l’attività dei prezzi. La curva parabolica si sviluppa gradualmente in modo tale che gli ultimi punti siano quasi una linea verticale. La curva è ora completa, così come la tendenza sottostante. La linea di tendenza parabolica è definita dalla capacità del prezzo di rimanere alla sua sinistra. Questo è facile all’inizio finché la curvatura è ancora piccola. Tuttavia, se il corso è successivamente quasi verticale, la curva difficilmente può spostarsi ulteriormente sull’asse del tempo. Pertanto, la fine della curva è una data fissa ad un certo punto, diciamo il 18 dicembre. Il 19 dicembre la barra giornaliera sarà quindi a destra della linea di tendenza parabolica. Le tendenze paraboliche sono guidate dal trend e quando la tendenza finisce, il sell-off è spesso brusco e profondo. In genere, ci sono gap di prezzo significativi al ribasso. Ciò si traduce in due punti di uscita plausibili:

• un prezzo di chiusura inferiore alla linea di tendenza parabolica o

• prima che il trend parabolico diventi perpendicolare.

Rilevazione di movimenti parabolici
Ci sono due modi per tradare tali tendenze (figura 2). Il primo risulta dal classico trend trading, il secondo, invece, punta esclusivamente a setup parabolici.

• Basato sul trend trading classico: acquistiamo al punto A e ipotizziamo un trend in costante aumento. Con il suo sviluppo riconosciamo al punto B che si è verificato un cambiamento nel carattere del trend e il classico piano di trading dovrebbe essere adeguato.

• Configurazione parabolica mirata: il movimento parabolico è riconoscibile solo quando ha già coperto circa la metà del suo sviluppo. L’ingresso avviene solo al punto B. I trader inesperti riconoscono solo in ritardo i movimenti parabolici, poiché il movimento inizialmente differisce poco dai movimenti di tendenza classici. Solo quando si manifesta la tipica accelerazione parabolica, essa può essere facilmente riconosciuta visivamente.

I trader devono accettare che di solito perdono l’inizio di una nuova tendenza e non possono determinarne la fine con certezza. Ogni trader deve affrontare questo problema. Ciò diventa particolarmente chiaro in una tendenza parabolica veloce, tuttavia, perché la delusione segue rapidamente, e talvolta significa una grande differenza di profitto. La componente basata sul tempo è una parte fissa del setup parabolico perché l’accelerazione è catturata dall’entusiasmo delle masse, e così è la fine prevedibile del movimento.

Conclusione
Le tendenze paraboliche si verificano su tutti i livelli temporali. Si formano sulla base delle tendenze esistenti e indicano un cambiamento importante nella natura dell’attività del trend. Il rischio maggiore risiede nell’improvviso e rapido crollo alla fine del movimento. Riconoscere le tendenze paraboliche consente ai trader di impostare stop migliori e perfezionare le strategie di uscita in base alla fine del movimento definita nel tempo.

Dalla Redazione di Traders’ Magazine

Abbonati a Traders' Magazine Italia

A partire da 63€/10 mesi

Riceverai ogni mese la versione digitale, cartacea o Twin (cartacea+digitale) di TRADERS’ Magazine

Webinar: clicca per iscriverti gratis

Articoli Correlati