Riceviamo da Money.it e pubblichiamo per i nostri lettori

La trattazione dei pattern candlestick a cura di Money.it prosegue con due formazioni di reversal, ossia di inversione del trend che precedentemente ha caratterizzato il movimento delle quotazioni. Si tratta di un modello a tre barre che a seconda del tipo di inversione che fa emergere prende il nome di Three stars in the north o di Three stars in the south.

Three start in the north: l’inversione ribassista

Il Three start in the north è un modello di inversione ribassista composto da tre candele positive consecutive. Le condizioni perché questa formazione si verifichi sono numerose. Innanzitutto, la prima candela è ampia e ha il punto medio al di sopra della SMA a 10 periodi. Un altro requisito è la lower shadow, che deve essere molto ridotta, mentre l’upper shadow deve occupare almeno il 40% del range massimo-minimo.

La seconda barra deve aprire in lap down e chiudere al di sopra della close precedente. Per quanto riguarda le ombre, valgono le medesime considerazioni menzionate prima. La terza sessione che compone il modello è una Marubozu che si deve sviluppare all’interno del range della precedente candela.

La progressiva riduzione delle candele mette in luce il progressivo deterioramento dell’uptrend in corso, evidenziando quindi un possibile ritorno dei venditori. La conferma di questo segnale si avrà alla rottura dei minimi del modello.

Three stars in the south: l’inversione rialzista

Il Three stars in the south è invece la versione rialzista del modello descritto precedentemente. La prima barra del modello è ad ampio range e presenta lunga ombra inferiore, assimilabile a un modello di Hammer. La seconda candela si sviluppa in inside rispetto alla precedente, con caratteristiche speculari. La terza e ultima sessione che compone il modello è una piccola Marubozu che costruisce la sua struttura all’interno del range della seconda candela. Il punto di entrata long sarà individuabile sul ritorno dei corsi al di sopra dei top del pattern.

Nel suo libro “Manuale di analisi candlestick”, Morris prevede un numero inferiori di condizioni per quest’ultimo pattern, ritenuto più affidabile della sua versione ribassista.

 

Dalla Redazione di TRADERS’ Magazine