Vogliamo esserti sempre vicino e il nostro Customer Care risponde 24 ore 365 giorni l'anno. Per i tuoi quesiti di Cultura Finanziaria o per raccontarci la tua esperienza di trader o investitore chiama 0230332800 oppure manda un sms o un whatsapp al 3208756444 o manda una email a info@traders-mag.it

Quando i pattern di inversione non vengono completati: il caso dell’On neck line

Newsletter del settimanale

Ultima ora

Scelti per te

Riceviamo da Money.it e pubblichiamo per i nostri lettori

La trattazione dei pattern a candele svolta a cura di Money.it si sposta su una conformazione grafica di continuazione a due barre: l’On neck line. Questo modello si può trovare sia in versione rialzista che ribassista, e indica che la tendenza in atto può considerarsi pronta a ripartire.

Osservando il modello teorico dell’On neck line bearish, salta all’occhio come questo si configuri come versione incompleta del Piercing line, già trattato precedentemente.

La prima barra è una long line negativa, in linea con il downtrend in corso. La seconda candela del modello evidenzia un tentativo di recupero dei compratori, che dopo un gap up provano a riprendere vigore. La seduta di correzione presenta una chiusura all’interno della lower shadow della precedente, mettendo in luce debolezza.

Operativamente, nel caso in cui i corsi riescano a riportarsi al di sotto dei minimi della seconda barra, si ha un segnale ribassista da poter sfruttare con una strategia di stampo short. In tal caso, lo stop loss andrebbe posto al di sopra del 61,8% della candela che inizia il pattern, mentre il take profit può essere calcolato con un rapporto di rischio/rendimento di 1:1,25.

Al contrario, l’On neck line rialzista si compone all’interno di un uptrend, ed è la versione incompleta del Dark cloud cover, che invece indica una probabile inversione delle quotazioni. La conformazione grafica inizia con una long line positiva, conforme al trend in corso.

La seconda candela del modello apre in gap up: a questo punto, i venditori provano ad incrementare la loro pressione, riuscendo però a formare una barra che presenta una chiusura all’interno dell’upper shadow della precedente.

Dal punto di vista operativo, si ha un segnale long alla rottura dei top della seconda sessione, con stop loss identificabile al di sotto della prima candela della formazione e take profit calcolabile con un rapporto di rischio/rendimento di 1:1,25.

Dalla Redazione di TRADERS’ Magazine

 

Abbonati a Traders' Magazine Italia

A partire da 63€/10 mesi

Riceverai ogni mese la versione digitale, di TRADERS’ Magazine

Webinar: clicca per iscriverti gratis

Articoli Correlati