Riceviamo da Money.it e pubblichiamo per i nostri lettori

L’esposizione sui pattern di analisi candlestick svolta da Money.it prosegue con un pattern di continuazione a cui si deve prestare particolare attenzione: il Thrusting line.

Il modello si presenta sia in una versione rialzista che in una ribassista, e ha una conformazione molto simile a due pattern di reversal già descritti in precedenza: il Piercing line e il Dark cloud cover.

Scendendo ora nel dettaglio, il Thrusting line ribassista si sviluppa in un downtrend e inizia con una lunga candela negativa in linea con il downtrend in corso. La seconda barra apre all’insegna della debolezza, in gap down, ma i compratori riescono a rialzare la testa, senza però essere in grado di portarsi oltre la metà della prima seduta.

Questa incapacità di avanzare ulteriormente è interpretabile come segnale di debolezza. A tal proposito, si potrà entrare short alla rottura dei minimi del modello, con stop loss sopra i massimi della seconda candela e obiettivo calcolabile con un rapporto di rischio/rendimento di 1:1,25.

Nella sua versione rialzista invece, il Thrusting line inizia con una “long line”, sinonimo di forza della tendenza in corso. La seconda barra del pattern apre in gap up ma invertendo subito la marcia, fino a chiudere al di sopra del 50% del range della prima sessione. Da un punto di vista operativo, si potrà entrare long alla rottura dei massimi del pattern, avendo cura di inserire uno stop loss al di sotto dei minimi della seconda barra. Per quanto concerne il target invece, questo è calcolabile con un risk/reward ratio di 1:1,25.

Il grado di inserimento della seconda barra all’interno della prima è il punto su cui fare più attenzione. Se infatti i corsi dovessero scendere (o salire) al di sotto (o al di sopra) della metà del range della prima candela, si otterrà una Piercing line (o Dark cloud cover), pattern di inversione dalle implicazioni opposte al Thrusting.

Dalla Redazione di TRADERS’ Magazine