Riceviamo da Money.it e pubblichiamo per i nostri lettori

Tra i reversal pattern di analisi tecnica più famosi, non si può non citare il testa e spalle, conosciuto anche come head & shoulders. L’ufficio studi di Money.it ha descritto come individuare la formazione di questo tipo di figura tecnica e proposto un esempio pratico.

La formazione della figura

Dal punto di vista grafico, nella costruzione della figura, il mercato andrà a segnare un primo massimo, che subirà un ritracciamento. I compratori rialzeranno poi la testa, fino a portare i corsi a segnare un nuovo top, superiore al precedente. Successivamente, la pressione di vendita aumenta e va a correggere l’impulso precedente: a questo punto gli acquirenti tenteranno di riportare le quotazioni verso il precedente top, senza però riuscirci. È in questo momento che seguirà il vero e proprio impulso che invertirà la tendenza. La formazione in oggetto verrà confermata quando i corsi romperanno la cosiddetta neckline, ottenuta collegando i minimi relativi delle correzioni della figura.

Operativamente, il punto di entrata sarà localizzato al pullback delle quotazioni sulla “linea del collo”, mentre lo stop loss può essere inserito al di sopra del top più alto o sopra la spalla destra, a seconda della propria propensione al rischio. Per quanto riguarda l’obiettivo invece, esso si può calcolare proiettando la distanza dalla testa alla neckline al di sotto del breakout di quest’ultima.

Se il testa e spalle è una figura di inversione di un trend rialzista, la sua versione speculare, ossia quella creata al termine di un movimento discendente, viene chiamata testa e spalle rovesciato. La costruzione e la logica seguono, all’opposto, quella della figura descritta in precedenza.

Testa e spalle: un esempio pratico

L’head and shoulders in questione si è formato sul grafico giornaliero di Fineco Bank, alla conclusione dell’intenso movimento rialzista del 2014-2015. In questo caso, la reazione dei prezzi è stata molto pulita, con i venditori che hanno iniziato il vero e proprio movimento di inversione dopo il pullback della neclkline.

L’esempio mostra un testa e spalle rovesciato sul grafico giornaliero del cambio Nzd/Usd. In questo frangente, l’impulso che ha seguito il breakout della linea del collo ha dato vita ad un intenso rally che non è mai stato ritracciato, fino al suo esaurimento.

Dalla Redazione di TRADERS’ Magazine