Vogliamo esserti sempre vicino e il nostro Customer Care risponde 24 ore 365 giorni l'anno. Per i tuoi quesiti di Cultura Finanziaria o per raccontarci la tua esperienza di trader o investitore chiama 0230332800 oppure manda un sms o un whatsapp al 3208756444

Il più efficace insegnante di trading

Newsletter del settimanale

Questo è il modo in cui oggi uso i miei strumenti sul mercato

John Bollinger è noto a livello internazionale come sviluppatore delle Bande di Bollinger utilizzate da investitori e trader di...

OVUNQUE TU SARAI di Roberto Capucci

Recensione dell’opera prima di un bravo sceneggiatore e regista con un cast di qualità Siamo nel 2008. È la Roma...

Algo-trading moderno

Robert Pardo è uno dei pionieri del trading algoritmico di future. È stato determinante nel gettare le fondamenta di...

Manchester By The Sea di Kenneth Lonergan

Recensione del film pluricandidato acclamato alla Festa del Cinema di Roma del 2016 La vita ripetitiva di un idraulico tuttofare,...

Forum dei Derivati Eurex 2020

La conferenza per gli investitori istituzionali Il Forum dei Derivati si è svolto a Francoforte per la terza volta il...

Ultima ora

Può continuare il bull market?

Il Grande Criminale del mondo Venerdì scorso, 20 febbraio, è un anniversario importante. Lo ricorderemo a lungo, consapevoli di questo, è...

Se manca, sono guai seri

La parabola dei sistemi robusti   Se hai provato ad acquistare un personal computer durante il periodo del picco pandemico, potresti avere...

Scelti per te

Oro: sì o no?

L’oro come investimento Per quanto riguarda il valore equivalente dell'oro, si può trarre un interessante confronto: le valute vanno e...

Qui il mondo gira più veloce

La Strategia Momentum con gli ETF La classica strategia momentum cerca di filtrare i titoli con il massimo slancio. Con...

La strategia delle 16 settimane di Thomas Gebert

Guadagni sul mercato azionario ogni 16 settimane È possibile battere il DAX sul lungo termine se si investe per meno...

Epoca di sbandieratori

Due variabili misurano la redditività di un sistema di trading, oltreché la sua oggettiva sostenibilità.

Sono: il percent profitable, la quantità percentuale di operazioni positive rispetto al totale delle operazioni. E il rapporto fra il profitto medio delle operazioni positive rispetto alla perdita media delle operazioni negative.

In presenza di un percent profitable del 50% avrai un teorico break even con un rapporto 1:1 di rendimento/rischio. Teorico, perché in realtà dovrai tenere conto dei costi di operatività, che peggioreranno il tuo risultato operativo finale.

Un sistema con un percent profitable elevato, ti permette di avere un rendimento/rischio intorno a 1:1 o addirittura meno favorevole, come, ad esempio, 0,80 : 1. Con un percent profitable basso, il rendimento/rischio dovrà essere migliore di 1:1 e tanto più favorevole tanto più è basso il percent profitable.

In ogni sistema, per naturale legge probabilistica, un percent profitable alto non potrà avere un rendimento/rischio molto elevato e viceversa. Le due variabili vanno sempre interpretate in modo combinato. Una sola delle due variabili non esprime, di per sé e da sola, la validità e l’efficacia di un sistema.

Winning Dax è l’esempio di un sistema di trading con un percent profitable elevato. Per questo la maggior parte delle operazioni puoi effettuarle con un rendimento/rischio 1:1 o anche inferiore.

La dimensione dello stop loss di un sistema di trading è quindi la diretta conseguenza delle due variabili descritte sopra.

Recentemente, dopo una serie di operazioni positive, con Winning Dax, abbiamo preso uno stop loss.

Nessuno parla mai di stop loss, preferendo parlare del lato positivo del trading e quindi dei profitti.

Noi amiamo raccontare la realtà. Gli stop loss sono i più grandi maestri del nostro trading. E allora insieme con Stefano Cezza realizzeremo l’analisi al microscopio dello stop loss anzidetto.

Impareremo dalla voce del professionista che stop loss non significa “errore”. Se l’operazione è stata eseguita secondo le regole del sistema di trading, e quel sistema, statisticamente, ha la sua provata efficacia, allora lo stop loss fa parte di quella normalità statistica.

L’analisi dello stop loss diventa un momento doveroso, per verificare la corretta applicazione del metodo e anche accumulare esperienza finalizzata al miglioramento continuo del sistema. Lo stop loss è il miglior maestro e il più efficace insegnante di trading. Tanto che lo paghiamo, per insegnarci.

Forti di questa ispirazione, nel webinar che ti ho proposto, a cura di Stefano Cezza e Luciano Lo Casto, siamo partiti proprio dalla valutazione degli stop loss e abbiamo ripercorso il metodo Winning Dax dal punto di vista della sua corretta e vincente applicazione statistica.

Una lezione di grande Cultura finanziaria a cui non puoi mancare. Per questo, è andata in onda in più edizioni, dal 19 al 24 gennaio,  così da consentirti di partecipare nell’orario per te più comodo, che potevi scegliere al momento della registrazione, clicca qui sotto per vedere la registrazione.

P.S.: Esamina le perdite, prima di valutare i profitti. Perché la gestione corretta delle perdite, quindi degli stop loss, è la regola per fare profitti. I più grandi trader internazionali hanno avuto momenti molto bui nella loro carriera: tutti hanno ammesso che in quelle circostanze non hanno saputo gestire le perdite. E questo ha insegnato loro ad essere vincenti.

È terribilmente antipatico abituarsi a pensare in questo modo. Sembra illogico curare le perdite prima dei profitti. Vogliamo allontanare dalla nostra mente la paura della perdita e allora pensiamo alla gioia del profitto. Questa è la più grande trappola in cui possiamo cadere.
 
In questi tempi burrascosi, sono aumentati in modo preoccupante, un po’ dovunque, sui social soprattutto, sbandieramenti di profitti. E’ l’epoca degli sbandieratori. Non metto in discussione siano veri. Dico solo che aumentano la possibilità, per il Pubblico, di cadere in trappola.
 

Non pensare al profitto. Pensa a come perdere in modo razionale e coerente con il sistema che hai adottatoPensa alle perdite, prima che ai profitti, e pensa a questi ultimi come conseguenza della corretta gestione delle prime. Non guardare gli sbandieramenti di profitti, chiediti come sono gestite le perdite: quello è il miglior insegnamento che ti occorre.
 
Condividi con noi un’ora di grande Cultura con un professionista dei mercati: abbiamo parlato anche di stop loss e di come gestire le perdite, ciò di cui non parla nessuno. Clicca qui sotto per vedere la registrazione.

 

Maurizio Monti

 

Editore TRADERS’ Magazine Italia

Abbonati a Traders' Magazine Italia

A partire da 63€/10 mesi

Riceverai ogni mese la versione digitale, cartacea o Twin (cartacea+digitale) di TRADERS’ Magazine

Webinar

Articoli Correlati