L’angoscia di ricordare

Ultima ora

Il vero errore? Credere nella Sicurezza

Installa l’allarme prima che arrivino i ladri La ricerca della sicurezza fa parte delle leggi fondamentali del mondo animale. L’uomo, l’animale più...

L’oro? Andrà a 4.000

Opinioni autorevoli   Il portafoglio che gestisce è costituto per quasi il 23% dall’oro, per il 6% dall’argento, per quasi l’8% da...

Scelti per te

Uscire dal triangolo

Le strategie semplici possono avere molto successo I triangoli sono fra gli schemi più comuni nel trading. Scoprite i fondamentali...

Ecco come i professionisti guadagnano con i premi al rischio sulla volatilità

Marc Gerritzen La volatilità è una classe di asset molto giovane che attira sempre più investitori in confronto alle equity,...

Procedure di Risoluzione di una Controversia

Cosa fare in caso di controversie con una banca o un broker? Molti problemi potrebbero già essere evitati con una...

Un altro 2007?

In prossimità di Ferragosto, nelle ore che precedono la fantastica notte di San Lorenzo, avremmo forse voluto occuparci di qualche cosa di più rilassante che non parlare di mercati.

Ma, come te, abbiamo il vizio di esserci quando conta di esserci, senza seguire le convenzioni. E se guardi i grafici, ora bisogna esserci.

Questo agosto sembra voler assomigliare a quello del 2007. Caduta repentina dei mercati americani, aumento improvviso della volatilità. E quindi, se gli americani vanno giù, tutto il mondo li segue a ruota. E dopo il 2007 sappiamo che cosa è accaduto.

Guardiamo i grafici, l’S&P500.

Se tracciamo i livelli fra il minimo della settimana del 2 giugno e il massimo della settimana del 21 luglio, il livello di ritracciamento statistico più probabile era l’87.50% del range. Che corrispondeva a 2766 circa. Il minimo è stato toccato in sessione notturna a 2776 circa.

Circa 10 punti sopra la statistica. In genere è molto più preciso, gatta ci cova? La candela settimanale chiusa ieri sera è tutta ombra. Con una chiusura a 2923 situata a metà fra la chiusura ribassista e il minimo della candela della settimana precedente.

Di fatto la resistenza tecnica a 2947-2961 è ancora insuperata. E, rispetto al grande tentativo di ripresa dei corsi di giovedì, la giornata di venerdì è stata la manifestazione di una totale incertezza e paura che ancora domina il mercato.

L’enigma è: la tempesta è passata? E come ci difendiamo in questo clima di volatilità estiva che ci ricorda un anno da dimenticare come è stato il 2007?

E’ ferragosto, ma la squadra dell’Istituto Svizzero della Borsa è in allerta. In un Borsa Webinar imperdibile, martedì 13 agosto scorso, un team di professionisti al completo ci ha illustrato come difenderci dalla volatilità.
Sto parlando di Luciano Lo Casto, Alberto Camuncoli, Stefano Cezza, Daniele Lavecchia, Guido Albi Marini, Giorgio Pallini.

E vorrei aggiungere un regalo di Ferragosto: l’ultimo intervento sarà il mio. Un contributo personale con una ricerca svolta dall’Istituto Svizzero della Borsa sul parere di alcuni analisti sulle previsioni di mercato dei prossimi 12-18 mesi. Non cose che trovi banalmente su Internet. Non cose che ti raccontano tutti. Cose che ti mostriamo solo noi. Qualcuno non ha affatto piacere che tu le veda. Clicca per vedere la registrazione. 

P.S: Pareri diversi per tanti strumenti e strategie diverse. Il nostro concetto di Cultura Finanziaria, lo stesso che tu hai deciso di condividere con noi, fatto di frammenti di Conoscenza da inserire in un mosaico ordinato che cresce giorno per giorno. La formula vera per battere i mercati. Una buona ragione per vedere la registrazione cliccando qui sotto.

Maurizio Monti

 

 

Editore Istituto Svizzero della Borsa

Articolo precedenteL’economia geriatrica
Articolo successivoReinventiamo il trading intraday

Abbonati a Traders' Magazine Italia

A partire da 63€/10 mesi

Riceverai ogni mese la versione digitale, cartacea o Twin (cartacea+digitale) di TRADERS’ Magazine

Webinar

UniCredit

ATFX

Directa

Articoli Correlati