Riceviamo da Money.it e pubblichiamo per i nostri lettori

La trattazione dei pattern di analisi candlestick svolta a cura di Money.it prosegue con due modelli di reversal a due barre di semplice identificazione: il One white soldier e il One black crow.

C:\Users\Mattia\AppData\Local\Microsoft\Windows\INetCacheContent.Word\a.png

Entrando subito nello specifico, si ha un One white soldier quando ci si trova in un downtrend. La prima candela del modello è una long line negativa, in linea con la tendenza dominante. La seconda barra apre in lap up, e presenta le caratteristiche di una Tasuki, ossia una barra con apertura superiore alla chiusura precedente e chiusura superiore all’apertura della prima candela del pattern. La close dell’ultima sessione della configurazione deve inoltre collocarsi in area di massimi. La validità come pattern di inversione del One white soldier è corroborata dalla sua compressione: le due barre che compongono il pattern si riducono infatti a una Pin bar rialzista. Operativamente, si può entrare long al superamento dei top del modello, con stop loss posto al di sotto dei suoi minimi e un target calcolato con un rapporto di rischio/rendimento di 1:1,25.

C:\Users\Mattia\AppData\Local\Microsoft\Windows\INetCacheContent.Word\b.png

Il One black crow ha implicazioni opposte al One white soldier, in quando si compone in un uptrend. La prima barra della formazione grafica è una classica long line positiva, in linea con la tendenza principale. La seconda candela è invece una Tasuki (apertura inferiore alla chiusura precedente e chiusura al di sotto dell’open della prima sessione del pattern) con close vicino ai minimi. La compressione del pattern mette in luce una reverse Pin bar, tipico segnale di imminente ribasso. Dal punto di vista operativo, si ha un segnale short alla rottura dei minimi del pattern, con stop loss individuabile al di sopra dei suoi top e target calcolato con un rapporto di rischio/rendimento di 1:1,25.

Dalla Redazione di TRADERS’ Magazine