Una strategia semplice con profitti stabili

Ultima ora

Eurodollaro, il massacratore di conti

Plauso della pazienza L’eurodollaro è il cambio di riferimento più negoziato a livello mondiale. Dominato da due grandi banche centrali, oggetto di...

I cinesi esultano, attenzione

Prima regola non perdere. Difenditi.   Il Payroll americano, annunciato di giovedì anziché di venerdì, per la festività dell’Indipendenza americana, ha...

Scelti per te

Procedure di Risoluzione di una Controversia

Cosa fare in caso di controversie con una banca o un broker? Molti problemi potrebbero già essere evitati con una...

Klaus Walczak Maestro dei brevetti

Klaus Walczak Klaus Walczak è gestore di fondi presso ARIAD Asset Management ad Amburgo. La società è specializzata in strategie...

LA STRUTTURA DELLA TENDENZA GLOBALE È IL MIO SEGNALE

Daniel Haase Nel 2010 Daniel Haase gestiva un proprio fondo azionario insieme ai suoi colleghi. L’anno precedente, il suo sistema...

Corsa all’oro del venerdì

In questo articolo André Stagge ci presenta un’altra delle sue strategie di trading di successo. Giovedì sera, si apre una posizione di oro long che viene venduta il venerdì sera. Durante questo periodo, la strategia beneficia del fatto che i prezzi tendono a salire di più il venerdì.

L’oro ha sempre avuto un fascino speciale per le persone ed è sempre stato considerato prezioso. Proprio per questo motivo, gli alchimisti del medioevo hanno anche tentato di produrre artificialmente questo metallo prezioso in qualche modo, ma invano. Naturalmente, l’oro, come tutti gli altri elementi pesanti, è stato creato in modo extraterrestre, vale a dire alla fine della vita di una grande stella in una cosiddetta supernova. Ciò significa, a sua volta, che tutto l’oro terrestre presente sulla Terra proviene da una tale esplosione avvenuta molti miliardi di anni fa e può quindi essere giustamente descritto come vecchio e stabile. Anche se oggi sappiamo che l’oro può effettivamente essere prodotto artificialmente da processi complessi in un reattore nucleare o acceleratore di particelle, questo non è economico a causa del costo estremamente elevato. Così, la gente dovrà scavare nel futuro per raggiungere l’ambito metallo prezioso. Le riserve mondiali ammontavano a circa 54.000 tonnellate nel 2016, con una produzione annua di 3.100 tonnellate. Negli ultimi anni, il metallo prezioso ha trovato scarso interesse da parte dei media nel corso del graduale calo dei prezzi, dopo aver sperimentato l’ultimo grande mercato rialzista del 2011.

L’oro come porto sicuro
Le informazioni di base sul tema dell’oro hanno lo scopo di chiarire una cosa: il metallo prezioso è percepito in modo molto diverso rispetto ai metalli industriali come il rame o le materie prime energetiche come il petrolio. Agli occhi di molti investitori, l’oro è un investimento a prova di crisi che non farà grandi salti in tranquille fasi di mercato, ma funge da porto sicuro in caso di un crollo del mercato azionario o di altri disastri. E infatti si può osservare ripetutamente che l’oro si comporta meglio della media in tempi di alta incertezza.

Da ciò possiamo dedurre il primo punto che parla a favore della nostra strategia trading: senza trading nel fine settimana, ma con un piccolo rischio di improvvise catastrofi e altri rischi incalcolabili, la domanda potrebbe riprendersi un po’ il venerdì. In altre parole, mantenere una percentuale maggiore di oro nel portafoglio durante il fine settimana per motivi di sicurezza, può avere senso per i singoli partecipanti al mercato che vogliono essere meglio coperti.

Acquisti strategici di oro il venerdì
C’è un altro aspetto interessante che ha un effetto positivo sull’idea della nostra strategia di trading. Poiché l’oro viene utilizzato come materia prima per un ulteriore lavorazione nel settore della gioielleria, le aziende manifatturiere cercano di acquistare oro preferibilmente il venerdì, per poter organizzare un trasporto che sia il più economico possibile durante il fine settimana. Questo permette di sfruttare appieno gli impianti di produzione durante la settimana e di risparmiare sul lavoro extra nei fine settimana. Questo comportamento tende anche ad avere un effetto positivo sul prezzo dell’oro prima dell’inizio del weekend.

La strategia di trading
Complessivamente, la combinazione dell’effetto “porto sicuro” e dei tempi di acquisto strategici assicurano che il prezzo dell’oro di venerdì tende a salire piuttosto che scendere. Naturalmente, questo non può essere previsto per una singola settimana, ma osservando il comportamento dei prezzi nel corso di molti mesi e anni, il venerdì c’è sicuramente un trend positivo. Pertanto, mantenere posizioni long in questo giorno è statisticamente vantaggioso. Questo è un modo molto semplice di usare la nostra strategia di trading. Ogni giovedì sera, al prezzo di chiusura delle 23:00 ora tedesca, viene aperta una posizione long e mantenuta per 24 ore fino al prezzo di chiusura del venerdì. Questo può essere fatto per mezzo di un ordine di mercato in chiusura o, in alternativa, con l’ingresso e l’uscita manuali immediatamente prima della fine del trading. Il backtest per questo approccio è mostrato nella figura 3 e nella tabella 1.
In alternativa, è anche possibile aprire la posizione il venerdì mattina o chiudere il lunedì mattina. I risultati sono abbastanza simili in questi casi. I trader attivi possono anche cercare di migliorare gli ingressi e le uscite attraverso i tempi individuali, perché alcuni intervalli di tempo di venerdì a volte consentono risultati ancora migliori. Oltre alle regole di ingresso e di uscita descritte, non ci sono ulteriori ordini, ovvero nessuno stop-loss e nessun take-profit. Idealmente, è possibile implementare la strategia con i Gold Future o in alternativa con i CFD, certificati o ETF. Anche l’implementazione con opzioni come strategia di short-put è concepibile.

Vantaggi e svantaggi
Il più grande vantaggio di questa strategia è sicuramente il semplice insieme di regole e la relativa semplicità di implementazione associata. A ciò, si aggiunge la stabilità relativamente buona nel backtest, anche se nel frattempo ci sono fasi negative chiaramente riconoscibili che possono durare a lungo. Sul lato positivo, c’è l’andamento generalmente buono della curva di capitale dal 2012, nonostante il prevalente mercato ribassista per l’oro. È anche vantaggioso che i costi di transazione siano limitati a causa del basso numero di trade.

Uno svantaggio è certamente la mancanza di limitazione del rischio sotto forma di uno stop-loss, che in alcuni casi può portare a perdite molto elevate. Pertanto, la strategia dovrebbe sempre essere scambiata con delle dimensioni di posizioni conservative. Anche il risultato della contabilità retroattiva a lungo termine è negativo per il periodo 1990-2000, in cui la performance della strategia è stata migliore dell’oro stesso, ma in cui non è stato possibile realizzare profitti complessivi.

Conclusioni
Le due spiegazioni per la strategia della corsa all’oro sono da considerarsi molto stabili, motivo per cui è prevedibile che l’approccio possa funzionare per molti anni a venire. L’esperienza ha dimostrato che la strategia funziona meglio nei periodi di grande incertezza sul mercato azionario, che spesso va di pari passo con le tendenze rialziste nel prezzo dell’oro.

 

André Stagge


And Stagge ha lavorato come Portfolio Manager per dieci anni, guadagnando oltre 500 milioni di profitti per i suoi clienti. È un dealer Eurex certificato, Certified Financial Technician (CFTe) e Chartered Financial Analyst (CFA).
info@andre-stagge.de; www.andre-stagge.de

Abbonati a Traders' Magazine Italia

A partire da 63€/10 mesi

Riceverai ogni mese la versione digitale, cartacea o Twin (cartacea+digitale) di TRADERS’ Magazine

Webinar

UniCredit

Happy borsa

Directa

Articoli Correlati