Goldman Sachs: state preoccupati

Ultima ora

S&P500: Maggio controcorrente, dove va Giugno?

Il momento della pazienza   L’ultima settimana di maggio si è chiusa ancora una volta con un rally delle borse...

Il portafoglio del buon Padre di famiglia

Una storia che deve finire   I mercati sono fenomeni complessi da interpretare. Più che cercare di prevederli, vanno...

Scelti per te

Performance Booster: successo con la gestione tattica del rischio ( 2 Parte )

Il prossimo passo evolutivo per i daytrader Nella prima parte della nostra serie di strategie di attacco (TRADERS´ 07/2019; disponibile...

NUOVA GESTIONE DEL RISCHIO PER TRADER

Terza generazione di RMS: meno rischio e più ritorni   Successo con la strategia del piano di attacco Ogni trader con l’esperienza...

Questi sono i sette migliori indicatori e strumenti

Trend-trading di successo Nel trading, è molto importante saper leggere la struttura del mercato, lo stato emotivo e l'equilibrio tra...

Forse c’è da pensarci  

E così, alla fine, qualcuno d’accordo con noi l’abbiamo trovato. E si chiama Goldman Sachs.

Non solo. Subito dopo si è unito un altro nome d’eccellenza: JPMorgan .

Dopo la Fomo, Fear Of Missing Out, la paura di essere tagliati fuori, che si ritiene essere alla base dell’euforia rialzista che sta pervadendo i mercati, si affaccia ora un altro virus: la paura che tutto finisca, o FIAE, Fear It All Ends .

E qualunque sia il virus sui mercati, le due banche d’affari parlano in modo prudente ma molto chiaro: gli investitori stanno sottovalutando il problema coronavirus e l’impatto che questo avrà sull’economia .

Intendiamoci: noi facciamo trading guardando i mercati e se i mercati vanno su e tirano, altro non si può fare che guardare a nord. Ma attenzione, perché la sottovalutazione è evidente e la bolla non è dietro l’angolo, ci siamo dentro.

Quindi? Remi in barca? No: metodi opportuni, efficaci, analisi corrette, statistica e probabilità a favore. La ricetta non cambia, ciò che fa la differenza è non farsi trascinare in opinioni a priori sulla potenza di Trump e delle banche centrali.
Perché poi sulle opinioni sbagliate, ci si può fare male anche tanto
.

Negli ultimi due mesi, i consigli di Portafoglio Azionario dell’Istituto Svizzero della Borsa, con Daniele Lavecchia, hanno portato molti profitti agli abbonati che l’hanno seguito. Tanto che la diversificazione potenziale dei tre Portafogli, azionario, forex e commodity è risultata essere, prepotentemente, un formidabile mix di investimento.

Insieme con Daniele Lavecchia e Luciano Lo Casto, sulla piattaforma Webinar di ATFX, venerdì 21 febbraio scorso, in un imperdibile Traders’ Webinar, abbiamo esaminato le operazioni effettuate e abbiamo avuto molti spunti per operazioni future. All’insegna, come sempre, non del calore dell’euforia ma del sereno distacco del metodo e della probabilità statistica. Clicca qui sotto per iscriverti e vedere la registrazione.

P.S.: Sono sicuro che alcuni hanno pensato: se Goldman Sachs e JPMorgan consigliano prudenza allora è il momento di andare al rialzo senza neanche pensarci, avranno le loro ragioni per dire il contrario di quello che loro stesse faranno.
Non è così, ragazzi. Sarebbe troppo semplice. Prudenza significa seguire i metodi e le probabilità e distinguere sempre i fatti dalle opinioni. Insieme con due esperti dei mercati, abbiamo visto come stare la maggior parte delle volte dalla parte giusta. Clicca per iscriverti e vedere la registrazione
.

Maurizio Monti

 

Editore TRADERS’ Magazine Italia

Abbonati a Traders' Magazine Italia

A partire da 63€/10 mesi

Riceverai ogni mese la versione digitale, cartacea o Twin (cartacea+digitale) di TRADERS’ Magazine

Webinar

UniCredit

Happy borsa

Directa

Articoli Correlati