Fulmini e Idioti

0
72

Chi è più intelligente?

Il clima di questi tempi ci ha indotto a vedere temporali sempre più drammatici.

Alle volte, escludendo quando il temporale fa danni, i fulmini sono di per sé uno spettacolo da vedere.

Ma c’è un’altra tipologia di fulmine, molto meno comune, che è altrettanto spettacolare.

Ho avuto questa fortuna, se così posso chiamarla.

Di assistere ad una spettacolare cascata di fulmini vulcanici.

Il fulmine vulcanico è una tempesta elettrica che si verifica durante una eruzione vulcanica. Da un punto di vista scientifico, chi ha tentato di spiegarmi il fenomeno, ha dovuto ammettere che è piuttosto complicato.

I fulmini vulcanici si verificano nella colonna di una eruzione.

La causa, come per i fulmini dei temporali, è l’immensa quantità di elettricità statica che si accumula  nell’atmosfera, che viene rilasciata improvvisamente causando il fulmine, o la tempesta di fulmini: il principale responsabile del fulmine, nondimeno, è il ghiaccio.

Quando il pennacchio dell’eruzione si alza nell’aria, avviene lo scontro di una grande massa calda con l’aria fredda dell’atmosfera.

L’acqua presente nella colonna dell’eruzione congela e forma particelle di ghiaccio che si scontrano tra loro, strappando gli elettroni dai cristalli.

Questi ioni di ghiaccio caricati positivamente continuano a salire e a riunirsi più in alto nell’atmosfera.

Contribuiscono alla formazione del fulmine vulcanico anche le cariche per attrito dovute ai frammenti di roccia e di cenere, che si scontrano e formano ioni carichi.

Alcune particelle di roccia si rompono all’interno della colonna e, a loro volta, formano particelle cariche.

Gli studi sulle eruzioni hanno anche individuato che la cenere ha una radioattività naturale superiore al normale e che quando questa si disintegra forma ulteriori aree cariche.

Così, la conclusione è che un fulmine vulcanico è molto più complicato di un fulmine di un temporale. Ed è anche un fatto di incredibile spettacolarità.

C’è un fascino in questo tipo di fenomeni naturali, che ci fanno sentire piccoli ed impotenti di fronte a forze molto più grandi di noi.

E’ lo stesso sentiment che proviamo di fronte ad un mercato che si muove in modo inaspettato o violento: forze molto più grandi di noi lo muovono, lo strappano, lo dilatano, lo comprimono.

E, ti è capitato? di essere alle volte affascinato, alle volte impaurito, alle volte addirittura nel panico … di fronte ai movimenti del mercato?

Specialmente quando il fulmine, cioè il prezzo che impazzisce, cade sul grafico che hai visualizzato, pieno di medie mobili e trend line, e il prezzo non sembra nemmeno vederle … tu che ci hai messo tanta fatica a tracciarle.

Questo ti capiterà alcune volte nella tua vita di investitore o di trader.

Devi dotarti degli strumenti giusti, il panico non è un buon rimedio per il tuo conto di trading, se il mercato ti viene contro.

Gli idioti credono che bisogna sapere le formule magiche per uscire vivi da un mercato impazzito.

Ci sono molti idioti, in questo momento, sui social, che, impazziti di fronte al successo delle strategie di Opzionaria, chiedono le spiegazioni in chiaro (le “prove”) delle nostre “formule magiche”.

E sì che riempiamo il web ogni settimana di contenuti gratuiti che lo dimostrano …. in chiaro, gratuitamente, con linguaggio di comunicazione efficace, purtroppo incomprensibile agli idioti.

Non ci sono formule magiche. E se anche spieghiamo agli idioti quelle che loro considerano le formule magiche, non le saprebbero applicare. Primo, perché sono idioti e su questo non ci si può fare nulla.

Ma, secondo e ben più importante: non è la singola formula magica a risolvere il problema di come reagire al mercato impazzito.

E’ il sistema di trading, nel suo complesso e nella sua totalità, che permette la reazione efficace.

E’ dalla A alla Z come è concepito il sistema, non come si reagisce quando si è nei guai. Non quello che si inventa lì per lì, ma quello che si pianifica

Non ci sono rimedi se ti metti nei guai. Quando sei nei guai, ci sei dentro.

Il segreto è evitare di finirci, nei guai. Il segreto è lavorare al 95% sulla prevenzione e al 5% sui rimedi.

Allora, hai molte molte probabilità di farcela. In qualsiasi condizione di mercato.

Ma vallo a spiegare agli idioti …

Invece, tu e noi, che idioti non siamo, possiamo condividere insieme un’ora di grande Cultura Finanziaria che l’Istituto Svizzero della Borsa da quasi due decenni cerca di diffondere ad un Pubblico sempre più vasto.

Quella Cultura che permette di affrontare i mercati, in tutte le condizioni, anche le più tempestose, uscendone vincenti.

Clicca per iscriverti e vedi la registrazione.

P.S.: Lasciando da parte gli idioti, e tornando ai fulmini … gestire i fulmini che arrivano sul mercato è fondamentale e deve far parte della tua Cultura Finanziaria.

Ma ricorda: devi sapere come comportarti in quel 5% di casi. Ma devi sapere, soprattutto, come fare in modo che siano soltanto il 5% dei casi.

Cioè, esattamente quello che gli idioti, ritornando a loro, non capiranno mai.

Un fulmine è molto più intelligente di un idiota, per questa ragione l’idiota viene incenerito dai fulmini e noi ne usciamo indenni.

Riflettici e condividi con noi: clicca per iscriverti e vedi la registrazione.

 

 

Maurizio Monti

  Editore Istituto Svizzero della Borsa