Delirio di Onnipotenza

0
59

Teniamoci le Banche Centrali.

La SEC, nella giornata di ieri, ha accusato Binance di gestione malevola dei fondi dei depositanti e di avere mentito alle autorità di regolamentazione.

Binance è il più grande Exchange mondiale di cripto-valute.

La SEC ritiene che alcuni miliardi di dollari di fondi di clienti siano stati inviati segretamente a una società controllata dal fondatore di Binance, Changpeng Zhao. La società si chiama Merit Peak Limited.

Tali operazioni sarebbero state occultate, mentendo così sull’impiego dei fondi alle autorità di regolamentazione e agli investitori.

La vicenda ricorda sinistramente quella di Bankman-Fried e della sua FTX.

E’ la seconda volta, quest’anno, che la SEC accusa Binance di eludere le leggi che proteggono, o dovrebbero, gli investitori statunitensi.

Questa volta si tratta di una denuncia di 136 pagine, dove la SEC intende portare Binance e Zhao di fronte ad un tribunale civile, per avere distolto illecitamente somme miliardarie dai fondi dei clienti.

I clienti statunitensi, inoltre, avrebbero avuto molte difficoltà ad accedere alla piattaforma internazionale di Binance e la SEC vuole sapere la ragione per cui l’accesso sarebbe stato limitato ad una piattaforma apparentemente separata costituita appositamente per operare solo negli Stati Uniti, chiamata Binance.US.

La causa è stata intentata presso il tribunale distrettuale federale di Washington e nella denuncia si parla esplicitamente di illecito arricchimento di Binance a Zhao perpetrato mettendo a rischio significativo le attività degli investitori.

Binace, ieri, ha pubblicato sul proprio blog di avere tentato di negoziare un accordo con le autorità di regolamentazione, ma di essere rimasti “delusi” e “scoraggiati” dalla decisione della SEC di intentare causa.

Nel blog, si afferma anche che la SEC ha opposto un “rifiuto fuorviante e consapevole a fornire chiarezza e guida, tanto necessarie al settore delle risorse digitali”. A tale rifiuto, “Binance reagirà con forza”.

Sempre da Binance, apprendiamo anche che la SEC avrebbe richiesto nella scorsa settimana “una nuova serie” di 26 richieste di documenti alla società.

Dopo il caso Bankman-Fried, la SEC ha intensificato i controlli nei confronti delle società che negoziano cripto-valute negli Stati Uniti, imponendo molto spesso multe e altre sanzioni, in particolare contro le società di prestito di criptovalute.

E’ opinione della SEC che i token crittografici emessi a seguito di scambi da Binance e FTX devono essere trattati come titoli, ai sensi della legge federale. E chi conosce un po’ il settore, sa bene quanto questi siano assolutamente lontani dal poter rientrare in asset assimilabili ai normali titoli.

Binance era già sotto pressione crescente da tempo.

A marzo, la Commodity Futures Trading Commission (CFTC)  ha intentato una azione legale contro Binance e contro Zhao.

Il Dipartimento di Giustizia indaga per azioni che avrebbero violato la legge sul riciclaggio. Mentre tutto questo avveniva, la società di consulenza esterna di Binance se la dava allegramente a gambe, rifiutando l’incarico di revisione.

Binance reagiva assumendo nuovi funzionari per la conformità, scegliendo, fra gli altri, un ex procuratore federale che ora dirige le sue operazioni di conformità.

Come finirà? Non crediamo finisca bene per Binance … ma è solo una nostra opinione.

Dal volubile e un po’ etereo mondo delle cripto-valute, parliamo invece dell’Universo Parallelo delle Opzioni: in un imperdibile webinar, il metodo di trading con cui puoi puntare ad un profitto sereno e costante.

Incassi Costanti America ora c’è, non puoi rinunciarci.

Clicca per iscriverti e vedi la registrazione.

P.S.: La cripto-valuta è un tentativo di dare al mondo un asset monetario disintermediato, non dipendente da una istituzione centrale emittente e da un governo.

In questo senso, è evidentemente una iniziativa interessante.

Il guaio, ed è la ragione per cui personalmente non ho sposato mai più di tanto la causa delle cripto, è che a me pare che tutti coloro che vi sono coinvolti ad alti livelli appaiano spesso pervasi da delirio di onnipotenza.

E posso anche capirli, visto che gestiscono un potere che finora è stato appannaggio delle Banche Centrali, che, quanto a delirio di onnipotenza, ne hanno dato prove abbondanti nel corso dei decenni.

Ci si aspetterebbe un comportamento più trasparente, meno tecnico e tecnicistico, anche meno egoistico.

Io non so se Binance sarà come FTX. Spero di no.

Ma le accuse sono gravi e anche molto simili, con la differenza che Zhao appare essere più capace di Bankman-Fried.

Ma non è che questo tranquillizzi più di tanto.

Altrimenti, dico io, teniamoci le Banche Centrali che bastano ed avanzano … E dico questo a malincuore.

Clicca per iscriverti e vedi la registrazione.

Ci incontriamo a Torino venerdì 23 giugno, nell’Aula d’Onore della prestigiosa Università degli Studi SAA, scuola di management aziendale.

Un incontro come avveniva un tempo, prima della pandemia. Completamente gratuito.

Ma con una formula nuova e completamente diversa, un evento pensato, finalmente, per questi difficili anni venti: strategie operative messe a mercato insieme, per imparare i modelli migliori e per condividere una esperienza unica di grande Cultura finanziaria di altissimo livello.

Clicca ora sul banner qui sotto per iscriverti all’evento.