Da Allurion: in forma per l’estate

0
130

Riceviamo da Allurion e pubbliciamo per i nostri lettori

In forma per l’estate. Consigli di sana alimentazione mirati per i classici fisici mediterranei: a mela e a pera.

Ultimo rush per la prova costume, c’è chi segue i consigli di Gwyneth Paltrow e si nutre di brodini e spremute privandosi totalmente del cibo, c’è chi segue la tendenza delle “almond mom” e vive di poche mandorle al giorno, ma c’è anche chi, saggiamente, non si affida a diete così estreme. Per quest’ultime la dottoressa Freda nutrizionista Allurion, ha messo a punto un piano alimentare.

Prima dell’estate la corsa a diete bizzarre lette per caso su qualche giornale, scoperte su TikTok, o riportate da amici impazzano per cercare di perdere più velocemente possibile prima della prova costume.

Ma questi regimi alimentari funzionano veramente?
“Purtroppo no” spiega Alessandra Freda nutrizionista Allurion “e per questo non devono essere considerati modelli di una sana e corretta alimentazione, che ha principi ben diversi: consumare tre pasti principali e due-tre snack durante la giornata, non escludere o demonizzare totalmente nessun alimento ma imparare a fare la differenza tra ciò che si può e deve essere consumato quotidianamente e ciò che è bene mangiare occasionalmente” continua la dottoressa Freda “Mangiare bene non è (quanto meno in teoria) difficile, ed è molto utile fare scelte alimentari mirate per la propria conformazione corporea, ad esempio per i fisici più comuni a mela o a pera. Questi consigli non consentiranno una perdita di peso localizzata, ma con piccoli trucchi si possono evitare peggioramenti e si può migliorare la situazione iniziando sin da ora senza grandi sacrifici”.

F1) Alessandra Freda nutrizionista Allurion


Fonte: Allurion

Fisico a mela
Il fisico a mela o androide è caratterizzato dall’accumulo di grasso nella parte superiore del corpo, in particolare a livello di spalle, braccia, torace, seno e addome. Il grasso in queste zone rispetto al tipico fisico a pera è molto più facile da smaltire. Questi soggetti, uomini e donne, che accumulano grasso principalmente nella parte superiore del corpo hanno una maggiore predisposizione alle patologie metaboliche e cardiovascolari. I loro cibi preferiti sono cibi salati, i cibi grassi e le bevande alcoliche. Ecco i consigli mirati della dottoressa Freda per i fisici a mela.

1. Più verdure a foglia verde, ricche di vitamina C, acido folico, sali minerali e fibre. Spinaci, bietole, carciofi, cavoli, e asparagi hanno un’azione protettiva nei confronti delle malattie cardiovascolari.

2. Occhio agli alcolici, sono una fonte di calorie e zuccheri spesso sottovalutata con un’azione pro-infamatoria, attento dunque ai quantitativi: dosi massime consigliate un bicchiere al giorno per le donne e due bicchieri per gli uomini.

3. Controlla i grassi: salumi e insaccati, salse, condimenti come burro e panna sono fonti di grassi saturi che se consumati regolarmente e senza attenzione aumentano.

4. Misura la tua circonferenza vita: valori ottimali sono < 80 cm nelle donne e < 94 cm negli uomini. Dove si misura la circonferenza vita? Nel punto più stretto tra l’ombelico e lo sterno i valori di colesterolo nel sangue.

Fisico a pera
La donna con fisico a pera o ginoide è la tipica donna mediterranea, con curve molto accentuate, evidenziate da cosce e glutei più grossi rispetto alla parte superiore del corpo.
Il fisico a pera è tipico dei soggetti femminili, si trova raramente negli uomini. Questi soggetti sono definiti “ipolipolitici”, accumulano grasso con facilità, ma fanno fatica a smaltirlo perché hanno un metabolismo lento. Le donne con il fisico a pera hanno un’alta percentuale di estrogeni, questi indeboliscono il tessuto connettivo e ciò comporta una maggiore la tendenza alla cellulite, problemi di microcircolo, capillari fragili, e ristagni venosi oltre che linfatici. I soggetti ginoidi amano i dolci e manicaretti vari, per loro i consigli alimentari della dottoressa Freda.

1. Meno sale, più spezie, il sale, si sa, è il nemico numero 1 della ritenzione idrica. Preferisci quindi alimenti freschi e non conservati e non aggiungere sale in più alle pietanze.

2. Frutti rossi per il microcircolo: mirtilli, ribes, fragole, more e lamponi sono ricchi di flavonoidi, sostanze che agiscono positivamente sul microcircolo contrastando la formazione di edemi e la ritenzione di liquidi.

3. Preferisci proteine magre come pesce, carni bianche e legumi. Non dimenticare di assumere una di queste fonti proteiche ad ogni pasto per mantenere la muscolatura.

4. Attività fisica mirata: non focalizzarti solo su esercizi che interessino la parte inferiore del corpo ma allena anche la parte superiore per donare omogeneità all’intera figura.

IL PROGRAMMA ALLURION
L’americana Allurion leader nel settore perdita di peso ha creato e brevettato un programma e un device non invasivo che permettono di perdere fino al 20% del proprio peso in modo naturale aiutando il paziente in sovrappeso o obeso a seguire diete alimentari bilanciate. Allurion, che ha appena annunciato la sua quotazione in borsa, da quest’anno è partner ufficiale della World Obesity Federation che nel 2015 ha istituito la giornata mondiale del sovrappeso e dell’obesità.
“Il programma Allurion è un percorso di educazione alimentare e perdita di peso” spiega il Dottor Giuliano Ubezio Dietista Allurion “nei primi 4 mesi il paziente si abitua a nuove regole alimentari e in 6 mesi può perdere fino al 15-20% del proprio peso.
Tramite il Programma Allurion il paziente è obbligato a mangiare correttamente, comportamento che senza altro mezzo e solo con la forza di volontà sarebbe difficile da attuare e mantenere nel tempo, per questo motivo i risultati ottenuti con questo
percorso sono stabili negli anni a venire senza incorrere in ricadute demotivanti e non salutari”.

Maggiori informazioni sul
sito: allurion.com/it

Ufficio Stampa
Grazia Zuccarini
grazie@graziazuccarini.com