Vogliamo esserti sempre vicino e il nostro Customer Care risponde 24 ore 365 giorni l'anno. Per i tuoi quesiti di Cultura Finanziaria o per raccontarci la tua esperienza di trader o investitore chiama 0230332800 oppure manda un sms o un whatsapp al 3208756444

A TESTA ALTA di Emmanuelle Bercot

Newsletter del settimanale

Questo è il modo in cui oggi uso i miei strumenti sul mercato

John Bollinger è noto a livello internazionale come sviluppatore delle Bande di Bollinger utilizzate da investitori e trader di...

OVUNQUE TU SARAI di Roberto Capucci

Recensione dell’opera prima di un bravo sceneggiatore e regista con un cast di qualità Siamo nel 2008. È la Roma...

Algo-trading moderno

Robert Pardo è uno dei pionieri del trading algoritmico di future. È stato determinante nel gettare le fondamenta di...

Manchester By The Sea di Kenneth Lonergan

Recensione del film pluricandidato acclamato alla Festa del Cinema di Roma del 2016 La vita ripetitiva di un idraulico tuttofare,...

Forum dei Derivati Eurex 2020

La conferenza per gli investitori istituzionali Il Forum dei Derivati si è svolto a Francoforte per la terza volta il...

Ultima ora

Può continuare il bull market?

Il Grande Criminale del mondo Venerdì scorso, 20 febbraio, è un anniversario importante. Lo ricorderemo a lungo, consapevoli di questo, è...

Se manca, sono guai seri

La parabola dei sistemi robusti   Se hai provato ad acquistare un personal computer durante il periodo del picco pandemico, potresti avere...

Scelti per te

Oro: sì o no?

L’oro come investimento Per quanto riguarda il valore equivalente dell'oro, si può trarre un interessante confronto: le valute vanno e...

Qui il mondo gira più veloce

La Strategia Momentum con gli ETF La classica strategia momentum cerca di filtrare i titoli con il massimo slancio. Con...

La strategia delle 16 settimane di Thomas Gebert

Guadagni sul mercato azionario ogni 16 settimane È possibile battere il DAX sul lungo termine se si investe per meno...

Recensione del film che ufficialmente aprì la 68° edizione del
Festival di Cannes

10 anni di vita di un ragazzino lasciato letteralmente nell’ufficio del giudice
minorile, Florence Blaque, dalla giovanissima madre governata da droghe e alcol e
perfettamente interpretata da Sara Forestier: l’attrice francese riesce a far ridere il
pubblico e a farlo empatizzare con il suo personaggio, Séverine, per quell’aspetto
prepotente di ingenuità e ignoranza insieme, grazie al quale l’accusa che le si
muoverebbe di non comportarsi da buona madre risulta alleviata. Malony, il
protagonista, cresce così nella solitudine di strutture correttive e penitenziari, ma,
grazie a persone capaci di dargli speranza e fiducia, il sopravvivere diventerà per
lui Vivere.

Malony e le infinite storie di abbandono e violenza minorile
La Bercot affronta una tematica molto delicata e complessa: l’educazione
esistenziale dei bambini, poi ragazzini, abbandonati dalle famiglie o che per altre
motivazioni finiscono sotto il controllo di giudici minorili, assistenti sociali,
educatori, guardie. E la domanda che il film sembra porre è: un minore ‘difficile’
prende la retta via grazie alle punizioni o grazie alla rieducazione, grazie alla
durezza di un carcere e delle sue regole o grazie allo studio e all’inserimento in un
gruppo di coetanei con problemi e bisogni simili, grazie al respingimento o grazie a
una mano tesa? Florence implora Malony in una scena: “prendi le mani che ti
vengono tese. Ora o mai più”.

F1) Locandina del film e trailer

La locandina del film A TESTA ALTA di Bercot.
Fonte: http://pad.mymovies.it/filmclub/2015/04/143/locandina.jpg
Trailer del film: https://m.youtube.com/watch?v=2IzelD_xehI

 

Paura, rabbia e una grande richiesta d’aiuto
Nella vita di Malony, arriva una ragazzina ribelle di cui si innamora e che lo aiuterà
nella sua crescita personale e relazionale. È la figlia dell’insegnante attribuita al
ragazzo che, con fatica, prova a recuperare gli anni persi a scuola per poter
affrontare un esame con la commissione scolastica e tornare a studiare come i
suoi coetanei. Ma l’incontro con chi dovrà decidere della sua ammissione a un istituto
scolastico, nonostante la presenza e il sostegno perché ciò avvenga di Yann,
l’assistente sociale cui Malony è affidato, non porta al risultato sperato per la
‘incapacità di gestire le proprie emozioni’. Il dolore della sconfitta che Malony
prova lo porta ad accusare il sistema giudiziario e assistenziale rivolto ai minori. La
Blaque, non sapendo più come interagire con Malony, decide, malgrado l’affetto sincero nei suoi riguardi e contro il parere di Yann, venuto anch’egli da un passato
di sofferenze, di mandarlo in carcere.
 
F2) Il cast del film


Il cast principale del film. 
Fonte: http://fotogallery.donnaclick.it/images/2015/05/La-Tete-Haute-Cannes-68-
2015-red-carpet.jpg

F3) Una scena del film


Catherine Deneuve, giudice minorile, in una scena del film.
Fonte: http://www.cinefarm.it/wp/wp-content/uploads/2015/11/a_testa_alta.jpg

 

La vittoria di chi ama
Moltissimi gli spunti sociologici, culturali e psicologici di questo film che definirei
tanto intimista – anche per gli splendidi primi piani dell’intenso Rod Paradot e della
bravissima e affascinante Catherine Deneuve, oltre che dell’ottima Forestier –
quanto di denuncia. Ricordo una frase che Malony, uscito nuovamente da un
tribunale, con sentenza favorevole alla sua rieducazione in luogo del carcere,
rivolge a Yann: “ti voglio bene”. È la prima volta che lo dice, è la prima volta nel
film che anche Yann si commuove. Forse la risposta, seppure attraverso passi
difficili da compiere nella crescita del ragazzo, sta proprio in quelle parole, per noi
così ‘semplici’, per lui rare e piene di emozione sincera e di speranza.

F4) Forestier con la regista Bercot


Sara Forestier con Emmanuelle Bercot regista del film.
Fonte: https://www.gala.fr/mode/les_stars_et_la_mode/sara_forestier_et_emmanuelle_bercot_en_rouge_et_noir_341452 

Alessandra Basile

Attrice e Autrice. Inoltre collabora con la Comunicazione corporate di un’azienda. E’ Life Coach ICF e dal 2018 Mediatore giudiziario. Presiede l’Associazione filodrammatica Effort Abvp con la quale ha interpretato e prodotto diversi spettacoli teatrali a tematica sociale, fra i quali una pièce contro la violenza domestica, “Dolores”, della cui versione italiana è co-autrice Siae. Ama scrivere di film, spettacoli e personaggi.
Email: alessandraeffort@icloud.com
Sito web: www.alessandrabasileattrice.com
Blog: https://alessandrabasileattrice.com/blog/

Abbonati a Traders' Magazine Italia

A partire da 63€/10 mesi

Riceverai ogni mese la versione digitale, cartacea o Twin (cartacea+digitale) di TRADERS’ Magazine

Webinar

Articoli Correlati