Forse è solo mal di mare

Ultima ora

Eurodollaro, il massacratore di conti

Plauso della pazienza L’eurodollaro è il cambio di riferimento più negoziato a livello mondiale. Dominato da due grandi banche centrali, oggetto di...

I cinesi esultano, attenzione

Prima regola non perdere. Difenditi.   Il Payroll americano, annunciato di giovedì anziché di venerdì, per la festività dell’Indipendenza americana, ha...

Scelti per te

Procedure di Risoluzione di una Controversia

Cosa fare in caso di controversie con una banca o un broker? Molti problemi potrebbero già essere evitati con una...

Klaus Walczak Maestro dei brevetti

Klaus Walczak Klaus Walczak è gestore di fondi presso ARIAD Asset Management ad Amburgo. La società è specializzata in strategie...

LA STRUTTURA DELLA TENDENZA GLOBALE È IL MIO SEGNALE

Daniel Haase Nel 2010 Daniel Haase gestiva un proprio fondo azionario insieme ai suoi colleghi. L’anno precedente, il suo sistema...

Da un’idea di Matteo Querci una commedia che vede fra gli interpreti anche la brava Barbara Enrichi che, in un’intervista, ci racconta l’Attrice e l’Acting Coach.

Recensione del film “Forse è solo mal di mare” della regista Simona De Simone

Linosa. Un piccolo paradiso sito nell’arcipelago siculo delle isole Pelagie, che, includendo aree davvero piccole di terra e scogli, conta 5 ‘membri’ di appartenenza, fra i quali Lampedusa è il maggiore per estensione e con Linosa, immediatamente successiva per grandezza (5,43 km2), forma un comune di circa 6300 abitanti, in provincia di Agrigento. Una particolarità delle due isole, specie di Linosa, è quella di essere equidistanti dalle coste italiana e africana. Sappiamo anche che, negli ultimi anni soprattutto, Lampedusa è stata ed è meta di migranti provenienti dagli stati limitrofi.

F1) Locandina e trailer

La locandina del film “Forse è solo mal di mare”.
Fonte: Ufficio Stampa Blue Penguin Trailer: www.youtube.com/watch?v=aY8C37G3s_I

Ciò che si trova a Lampedusa, in termini di servizi per il cittadino, rischia di non trovarsi nella più piccola e ‘rudimentale’ Linosa che, però, presenta ai visitatori un panorama e una varietà di colori, anche come costruzioni, semplici e dignitose, spartane e tuttavia eleganti nel loro genere, davvero mozzafiato. Se ci sono stata? No, non ancora. Ma un’idea me la sono fatta proprio guardando il film, che andrebbe sostenuto e divulgato dai preposti enti del turismo o da qualsiasi agenzia viaggi che voglia mettere in risalto la bellezza selvaggia e accattivante di Linosa, grazie in particolare alla fotografia di Daniele Botteselle. Un altro pregio del film, in accompagnamento a queste magnifiche immagini di natura e case e anche di persone del luogo e di un modo di vivere affascinante per quanto lontano da quello tipico oggi delle grandi città, si caratterizza nella musica, composta ad hoc da Andrea Benassai.

F2) Paesaggi e attori

Un momento del film.                                                                                          Fonte: Ufficio Stampa Blue Penguin Film 

Gli attori sono tutti bravi, in verità qualcuno di più, ma forse è una questione anche molto soggettiva: per mio gusto personale, per esempio, un plauso va a Cristian Stelluti e, seppure in un ruolo ridotto che francamente avrei esteso e approfondito, perché divertente, ben reso e con una rilevanza per il protagonista, anch’egli degno di merito, Francesco Ciampi, a Barbara Enrichi, la poliedrica artista toscana nota al grande pubblico per l’indimenticabile commedia di Pieraccioni ‘Il ciclone’ (nel prossimo numero di ottobre di TRADERS’ Magazine potete leggere l’intervista a Barbara Enrichi).

F3) Barbara Enrichi

Uno scatto professionale della brava e simpatica Barbara Enrichi.                             Fonte: Ufficio Stampa Blue Penguin Film 

Arriviamo così alla trama, cui fin qui non ho ancora fatto cenno non a caso: è molto semplice, seppure adatta al tipo di prodotto e pubblico (il più vasto), e, in questo film ben ideato e diretto, bene interpretato e realizzato, andrebbe sviluppata un pò di più, proprio perché i personaggi e le loro storie tendono a incuriosire chi le segue per quei 93 minuti. Un ex fotografo si trasferisce a Linosa dove cambia vita, lo fa per sua moglie (Maria Grazia Cucinotta), che però dopo 17 anni se ne va. I due hanno una figlia e questa ha un sogno nel cassetto: diventare una pianista professionista, ciò che richiede di lasciare Linosa per andare a intraprendere la carriera. Tanti i personaggi, in parte siculi, qualcuno addirittura locale, e in parte toscani, che si alternano nel film e lo rendono variegato, divertente, interessante, come nella scena del cineforum homemade all’aperto, con tutte le persone, sedute di fronte a un piccolo televisore acceso posto sul davanzale di una finestra, che si guardano film di decenni fa con l’attenzione riservata a un’anteprima nazionale. Il tema del film è molto legato ai sogni, o, meglio, a ciò cui ciascuno ambisce nella vita, al tempo di realizzazione e alle scelte che ciò comporta, dunque al bisogno di scegliere e di rischiare, che è proprio di tutte le età. Un altro tema importante è quello degli affetti, soprattutto quelli famigliari. È una storia verosimile ma ancor più importante è simbolica e universale se letta nei suoi significati. Ed è una commedia elegante, con quel gusto del ridere fra le righe, dell’ironia un pò amara. Voto: 8. www.facebook.com/forsesolomaldimare

F4) Una scena del film

Una tenera scena del film fra la giovane Beatrice Ripa e il protagonista Francesco Ciampi.                                                                                                            Fonte: Ufficio Stampa Blue Penguin Film 

Seguirà l’intervista a Barbara Enrichi nel numero di ottobre di TRADERS’ Magazine in uscita in questi giorni.

Alessandra Basile

Attrice e Autrice. Inoltre collabora con la Comunicazione corporate di un’azienda. E’ Life Coach ICF e dal 2018 Mediatore giudiziario. Presiede l’Associazione filodrammatica Effort Abvp con la quale ha interpretato e prodotto diversi spettacoli teatrali a tematica sociale, fra i quali una pièce contro la violenza domestica, “Dolores”, della cui versione italiana è co-autrice Siae. Ama scrivere di film, spettacoli e personaggi.
alessandraeffort@icloud.com
Sito web: www.alessandrabasileattrice.com
Blog: https://alessandrabasileattrice.com/blog/

 

Abbonati a Traders' Magazine Italia

A partire da 63€/10 mesi

Riceverai ogni mese la versione digitale, cartacea o Twin (cartacea+digitale) di TRADERS’ Magazine

Webinar

UniCredit

Happy borsa

Directa

Articoli Correlati