Per offrirti il miglior servizio possibile il sito Traders' Magazine Italia utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Autorizzo
ABBONATI A TRADERS´

 



Missili e Borse

29 novembre 2017
 
Alle 19.30 ora italiana di martedì 28 novembre, la Corea del Nord lanciava l’ennesimo missile balistico, che, correndo per oltre 1000 chilometri, si inabissava ad ovest della costa giapponese.
Fonti discordi parlano di missile a corto raggio piuttosto che di missile intercontinentale.

Alle 19.30 ora italiana, il future dell’S&P500 chiudeva una modesta candela rossa a 15 minuti, di ritracciamento, a 2615 punti, dopo il minimo in sessione notturna Globex poco sotto 2600. Il tempo di altre due candele di attesa, peraltro comuni a quell’ora sul mercato americano, e da 2610 il future partiva a razzo, nuovamente, né più né meno che con la velocità di quello nordcoreano, toccando intorno alle 21.45 il nuovo massimo storico a 2627. L’oro, nel frattempo, la moneta delle guerre, lateralizzava in modo composto nell’area poco sotto i 1300 dollari.

Ma non è finita. Da Marketwatch, apprendo: “South Korea ETF rallies after reports of North Korean missile launch”. Vale a dire, l’ETF che replica il mercato azionario della Corea del Sud (sì, quella del sud,  con la capitale a 30 chilometri dal confine con la bellicosa Nord), andava beatamente al rialzo dopo l’annuncio del missile nordcoreano. Evviva, neanche stavolta ci ha beccato…

In contemporanea, il quasi sconosciuto Won sudcoreano (la moneta della Sud Corea), per non farsi mancare nulla, partiva in accelerazione al rialzo, al massimo storico contro dollaro dal 2015. La banca centrale Sud Coreana festeggiava il missile degli irrequieti nordisti con una potente manovra di rafforzamento della propria valuta. Ovviamente, tutto ha una ragione, e sotto, le ragioni tecniche, ci sono e anche abbondanti, ma non ci interessano, in questa sede, di approfondirle. Solo di constatare il rialzo vigoroso della valuta sudcoreana.

È un mondo sempre più curioso. Partono i missili terra-aria, a lambire la base militare di Guam piuttosto che i grandi alleati dell’occidente chiamati Giappone e Sud Corea. E parte l’S&P500, come un missile, a toccare i nuovi massimi storici. Parte a missile il mercato azionario sudcoreano. Parte a razzo la valuta sudcoreana.

Marketwatch titolava, anche, nel frattempo,  la dichiarazione di Trump, riguardo al lancio del missile: “We will take care of it”, un incredibile “Ce ne occuperemo” (e che vulite, c’abbiamo ‘a fare).

Il mercato attendeva, oggi, una sola cosa. Che ci fossero sintomi concreti che la riforma fiscale trumpiana andasse in porto. Quella riforma che è tutta in presunto stile liberal-reaganiano, tanto presunto da farci rimpiangere l’indimenticabile Ronald, costringendoci a patetici raffronti con l’odierno Donald. La riforma fiscale va ormai al voto del Senato americano e questo ha fatto luccicare gli occhi degli investitori, questo voleva il mercato, questo vuole la logica della finanza che non guarda più nulla di quello che ha intorno se non il profitto dell’oggi.

Dei missili nordcoreani, ce ne occuperemo. Nel frattempo, godiamoci il rialzo delle borse sull’aspettativa (non la notizia certa, l’aspettativa) che la riforma fiscale moltiplichi gli utili delle aziende americane e faccia esplodere al rialzo i consumi. Una cosa alla volta, no?

Non so se sono invecchiato, sicuramente è così, ma la contraddizione di vedere il mondo della finanza così divaricato rispetto al mondo reale, così lontano, così planetariamente disperso rispetto alla logica, mi dà disagio. È come un senso di smarrimento, la sensazione che nulla più sia logico, e il terribile sospetto che nulla mai sia stato logico sui mercati.
Siamo ancora long sull’S&P500. Still bullish, no change.

Grazie al pubblico di TRADERS’ Magazine Italia per il continuo sostegno!



Maurizio Monti

Editore
TRADERS’ Magazine Italia


 


 

Seguici su Youtube 

 

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su nuovi articoli, riviste ed eventi



Iscriviti alla newsletter

Ultimo numero

Traders' Numero 11 - Novembre 2017FIDArating Analysis: Finanza Dati Analisi PRIMA SOPRAVVIVI, poi VINCI INSIGHTS SCIENCE: CALCOLO DEL RISCHIO PER SISTEM...

Ultimo numero

Investors'INVESTORS’ Magazine
La rivista per l'investitore, il risparmiatore, il promotore e il consulente finanziario.

Investors'

La frase celebre 

 

Shop

Accedi alla sezione Shop di Traders' Magazine
Seleziona una categoria oppure utilizza la ricerca per trovare i tuoi prodotti

Shop

Archivio

Consulta l'archivio di Traders' Magazine
Seleziona l'anno e la rivista di tuo interesse

Archivio

Made by Imprimis

 
TRADERS' e' la guida perfetta per coloro che guardano al trading professionalmente
La rivista più diffusa e letta in Europa, ora è finalmente arrivata anche in Italia
INVESTORS’ porta in Italia la grande Cultura europea del risparmio gestito
Consulta l'archivio di Traders' Magazine
Non perdere gli eventi organizzati da Traders' Magazine
Accedi alla sezione Shop di Traders' Magazine