Per offrirti il miglior servizio possibile il sito Traders' Magazine Italia utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Autorizzo
ABBONATI A TRADERS´

 



FACILE PARLARE DI EDUCAZIONE FINANZIARIA

In tanti parlano di educazione finanziaria …

 

Oggi, il tema dell’educazione finanziaria è diventata una bandiera che è molto frequente vedere sui contenuti di molti operatori del mercato. Sembra che, di colpo, parlare di educazione finanziaria sia diventato l’argomento cult del momento: in un Paese bancocentrico come l’Italia, che ha trascurato da sempre che la finanza possa essere insegnata a scuola, e che spesso ha attribuito importanza marginale all’argomento perfino in molte università, sembra che abbiamo scoperto, all’improvviso, che la diffusione della Cultura finanziaria è diventato parametro imprescindibile per il bene di tutti.

   
 


 

 


Leggi tutto...
In tanti parlano di educazione finanziaria …
 
Oggi, il tema dell’educazione finanziaria è diventata una bandiera che è molto frequente vedere sui contenuti di molti operatori del mercato. Sembra che, di colpo, parlare di educazione finanziaria sia diventato l’argomento cult del momento: in un Paese bancocentrico come l’Italia, che ha trascurato da sempre che la finanza possa essere insegnata a scuola, e che spesso ha attribuito importanza marginale all’argomento perfino in molte università, sembra che abbiamo scoperto, all’improvviso, che la diffusione della Cultura finanziaria è diventato parametro imprescindibile per il bene di tutti.
 
“La borsa è una cosa sporca”: erano le parole che mio papà, militare di professione, pronunciava di fronte alla televisione, vedendo le immagini del crollo di Wall Street nel 1987. E non sapeva, perché non lo avrebbe capito, che suo figlio, allora ventinovenne, già operava da molto tempo, in quella cosa che lui giudicava “sporca” …
 
Molti di noi sono cresciuti proprio con quell’idea: con la vocina dentro che “la borsa è una cosa sporca”, o, addirittura, “il denaro è una cosa sporca”. E quanto questo ci abbia frenato, più o meno consciamente, nelle nostre scelte è cosa che difficilmente riusciremo mai compiutamente a capire. La mia opinione è che l’Italia intera ha operato con il freno tirato, proprio perché incapace nella propria cultura diffusa, di comprendere l’importanza dell’elemento finanza nella vita dei cittadini. E sono stati in tanti a cooperare efficacemente a tenere il freno sempre tirato, dalle banche più conservatrici alla politica, complici nel tenere i cittadini accuratamente disinformati e più ricettivi a digerire falsi messaggi.
 
La missione che, personalmente, mi sono dato come Editore, dopo una vita dedicata alla finanza operativa, è quella di diffondere Cultura e consapevolezza finanziaria, con tutti i mezzi possibili che una piattaforma editoriale può mettere a disposizione del proprio Pubblico: dalla carta stampata, alla lettura digitale, alla diffusione in email, ai webinar, agli eventi. E, soprattutto, di farlo con una modalità originale e unica in Italia: gli Autori non devono essere giornalisti, ma professionisti che realmente operano quotidianamente, per sé o per i proprio Clienti, sui mercati. Perché devono descrivere la realtà e farla vivere al Lettore, in modo indipendente e chiaro, senza condizionamenti determinati dall’appartenenza ad un gruppo editoriale piuttosto che finanziario. Descrivere e far vivere la propria esperienza professionale.
Ci rivolgiamo direttamente agli investitori piuttosto che agli operatori, ai consulenti finanziari o ai professionisti, e anche, ci auguriamo, a tanti, persone comuni, studenti, che vogliono approcciare in modo responsabile i concetti chiave della finanza.  
 
Per questa ragione Vi presento e Vi raccomando un evento, basato e progettato su tali fondamenti: organizzato da INVESTORS’ Magazine Italia, credo che sia stato messo insieme il massimo, quanto a qualità della squadra e interesse degli argomenti. Sto parlando dell’INVESTORS’ Tour di Torino, seconda tappa del Tour 2017, che si svolgerà nella prestigiosa location dell’Aula d’Onore della SAA, la School of Management dell’Università di Torino, in Via Ventimiglia 115.
 
La formula dell’INVESTORS’ Tour è molto veloce: interventi dove gli Autori esprimono il massimo della loro capacità di sintesi, con una durata media di ciascuna conferenza concentrata in circa mezzora. Dopo le formalità di registrazione, che iniziano alle 8.30, partiamo alle 9.15 con Fabrizio Badariotti, di Patrimon, che con Claudio e Alberto Gastaldo, ci raccontano una straordinaria esperienza di una start-up innovativa. Proseguiamo con un contributo eccezionale portatoci da BNP Paribas, sui certificates e, prima della pausa del mattino, conRoberto Dolza e Gianluigi Cesano, dello studio Dolza-Cesano, che illustrano il loro punto di vista professionale sull’ottimizzazione dei rischi di portafoglio.
Directa, con un ospite d’eccezione, ancora top secret, illustra il punto di vista pratico dell’investitore o del consulente nell’uso di strumenti online evoluti.
Prosegue Luca Lixi, autore di INVESTORS’, (sì, proprio lui! L’Autore del best seller di Amazon “I X comandamenti dell’investimento finanziario”), e poi il grande Gianni Lupotto, di ALFA spa, con un contributo di “verità” sui PIR.
Dopo la pausa pranzo, Gabriele Turissini, direttore di INVESTORS’, ci presenta il suo modo innovativo ed alternativo di gestire la volatilità: una chicca d’eccezione, un intervento clou unico nel suo genere, come il nostro direttore ci ha ormai abituato negli eventi a cui partecipa.
Prosegue Michael Zanon, strategist di Diaman Tech, con un intervento pensato dal punto di vista dell’investitore in obbligazioni: la loro valutazione oggettiva attraverso rating. Conclude i lavori Luca Lodi, di Fida, e l’argomento è quello del momento e non si può fare a meno di conoscerlo: il roboadvisor e la robotizzazione della consulenza finanziaria.
 
Parliamo della realtà del mercato, perché questa è la base con cui, ogni giorno, nel nostro mestiere, diffondiamo cultura e consapevolezza finanziaria. Raccontiamo la realtà di chi opera ogni giorno: non giornalismo, non titoloni ad effetto, ma Cultura basata sui fatti e sulla realtà.
Questo è ciò che fa la differenza: per noi e per Voi che ci leggete. Questa è la nostra educazione finanziaria, che è educazione ad apprezzare il Libero Pensiero degli Autori. Che è l’educazione ad apprezzare la libertà, nella sua accezione più alta di libertà di espressione, di stampa, di scelta.  
 
L’iscrizione all’INVESTORS’ Tour di Torino è rapida e gratuita al link:
 
 
 
Grazie al grande Pubblico di TRADERS’ Magazine Italia per il continuo sostegno! Arrivederci a Torino con l’INVESTORS’ Tour!

 

Maurizio Monti
Editore
TRADERS’ Magazine Italia


          
 



 






 


Torna alla intro...
Seguici su Youtube 

 

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su nuovi articoli, riviste ed eventi



Iscriviti alla newsletter

Ultimo numero

Traders' Numero 11 - Novembre 2017FIDArating Analysis: Finanza Dati Analisi PRIMA SOPRAVVIVI, poi VINCI INSIGHTS SCIENCE: CALCOLO DEL RISCHIO PER SISTEM...

Ultimo numero

Investors'INVESTORS’ Magazine
La rivista per l'investitore, il risparmiatore, il promotore e il consulente finanziario.

Investors'

La frase celebre 

 

Shop

Accedi alla sezione Shop di Traders' Magazine
Seleziona una categoria oppure utilizza la ricerca per trovare i tuoi prodotti

Shop

Archivio

Consulta l'archivio di Traders' Magazine
Seleziona l'anno e la rivista di tuo interesse

Archivio

Made by Imprimis

 
TRADERS' e' la guida perfetta per coloro che guardano al trading professionalmente
La rivista più diffusa e letta in Europa, ora è finalmente arrivata anche in Italia
INVESTORS’ porta in Italia la grande Cultura europea del risparmio gestito
Consulta l'archivio di Traders' Magazine
Non perdere gli eventi organizzati da Traders' Magazine
Accedi alla sezione Shop di Traders' Magazine