Per offrirti il miglior servizio possibile il sito Traders' Magazine Italia utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Autorizzo
ABBONATI A TRADERS´

 



Sempre più bitcoin

20 dicembre 2017

Bitcoin e Fibonacci

C’è un meccanismo psicologico curioso che si crea sui mercati finanziari: le previsioni o le credenze che si autoavverano, in quanto una massa di persone ci crede o finge di crederci,
E’ un meccanismo che è stato illustrato e spiegato ampiamente anche da grandi protagonisti della finanza internazionale. Chi mi conosce un po’, come studioso e insegnante di fenomeni di dinamica mentale, specie se applicata ai mercati finanziari, sa che io ritengo una colossale bufala di dimensione planetaria i livelli di Fibonacci. Ma come fai a non crederci? alcuni mi chiedono. Funzionano, guarda… e mi fanno vedere grafici dove il 61.80% e il 38.20% sembrano funzionare a pennello: certo, ma la dinamica mentale ci spiega molto facilmente che quei livelli sono molto vicini ad altri che il nostro cervello metabolizza costantemente e che non hanno nulla a che vedere con Fibonacci. Poi, che sia affascinante la teoria, nessuno lo mette in discussione. Che sia applicabile in finanza è tutta un’altra storia.

Dotcom, tulipani & c.

Il meccanismo di cui parlo, è capace di generare grandi illusioni epocali. E’ capace di far credere che aziende che non valgono nulla dal punto di vista della redditività, ma che si sono quotate al tempo della grande bolla dotcom, riescono ancora a sopravvivere, sostanzialmente per avere incamerato capitali di malcapitati risparmiatori e investitori convinti di poter pagare centinaia di euro qualche cosa che valeva centesimi di euro.
E’ capace di far crescere a dismisura il prezzo di un bulbo di tulipano, come nel ‘600 in Olanda, piuttosto che un mercato, una azione, un titolo. Il marketing di taluni prodotti, o meglio la sagacia di chi fa marketing di prodotto di altissimo livello, è in grado di perpetuare una immagine di un prodotto, in sé a scarsissimo valore, gonfiandolo di valore “presunto” o “percepito”. Quando dico che il denaro non esiste, dico qualcosa di simile al fatto che, in realtà, il valore monetario di qualsiasi cosa è semplicemente determinato non da un ipotetico valore intrinseco (che potrebbe far presupporre l’esistenza del denaro, non come fantasiosa infrastruttura creata dall’uomo, ma come componente-essenza delle cose), ma dalla “percezione” che noi vogliamo dargli. In questo senso, non esiste un concetto di valore implicito di una cosa, ma esiste soltanto il valore che noi vogliamo attribuirgli.

E’ incredibile che di questo fenomeno, così appariscente, nessuno sia disposto a convincersene seriamente. Nessuno è disposto ad ammettere di credere alle illusioni. Anzi, riusciamo a darci una giustificazione logica: perché, facendo così, il nostro io ne esce soddisfatto e ci sentiamo appagati, in quanto capaci o più furbi degli altri.

Criptovalute o criptoillusioni

Così, si stanno creando due diversi approcci alle criptovalute, il nuovo punto di riferimento delle illusioni del secolo. Una grande massa che affluisce su Bitcoin e compagni: ovviamente grandi Guru che dicono tutto e il contrario di tutto riuscendo a farsi pagare per dirlo (avendo imparato la lezione da chi vendeva badili ai tempi della corsa all’oro). Una piccola minoranza che, sempre più sbeffeggiata, dice: state attenti. Insomma, perché togliere i sogni a chi vuol sognare? E chi può dire, in questo pazzo mondo dissestato da una crisi finanziaria passata e da una probabile che deve ancora venire, dove comincia il sogno e dove finisce la realtà?

Lingotti e Bitcoin

Personalmente, ai miei nipoti e ai miei figli, continuerò a regalare, per Natale i piccoli lingottini d’oro da tenere per lunghi anni, per quando saranno grandi. Come faccio da sempre. So per certo, che alcuni stanno regalando bitcoin. È sogno o è realtà? Sono rimasto indietro io o qualcuno è via di testa del tutto?

IL SETTIMANALE va in ferie per una settimana fra Natale e Capodanno, come tutti gli anni.
A tutti i lettori di TRADERS’ Magazine un augurio di un Natale sereno e un anno 2018 favoloso. E un grazie di cuore, come sempre, per il continuo sostegno alle nostre pubblicazioni ed iniziative editoriali!


Maurizio Monti
Maurizio Monti
Editore
TRADERS’ Magazine Italia

 

Seguici su Youtube 

 

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su nuovi articoli, riviste ed eventi



Iscriviti alla newsletter

Ultimo numero

Traders' Numero 12 - Dicembre 2017FIDArating Analysis: Finanza Dati Analisi La personalità del Trader Strategies: una strategia su Eurostoxx50

Ultimo numero

Investors'INVESTORS’ Magazine
La rivista per l'investitore, il risparmiatore, il promotore e il consulente finanziario.

Investors'

La frase celebre 

 

Shop

Accedi alla sezione Shop di Traders' Magazine
Seleziona una categoria oppure utilizza la ricerca per trovare i tuoi prodotti

Shop

Archivio

Consulta l'archivio di Traders' Magazine
Seleziona l'anno e la rivista di tuo interesse

Archivio

Made by Imprimis

 
TRADERS' e' la guida perfetta per coloro che guardano al trading professionalmente
La rivista più diffusa e letta in Europa, ora è finalmente arrivata anche in Italia
INVESTORS’ porta in Italia la grande Cultura europea del risparmio gestito
Consulta l'archivio di Traders' Magazine
Non perdere gli eventi organizzati da Traders' Magazine
Accedi alla sezione Shop di Traders' Magazine